Justin Bieber si sfoga su Instagram contro la stampa: Tutte bugie

New York (New York, Usa), 15 mar. (LaPresse) - Nuovo scatto d'ira di Justin Bieber contro la stampa. Questa volta in un post sul social network Instagram, che ha poi parzialmente cancellato. "Tutti nel mio team continuano a dirmi 'tieniti buona la stampa' ma sono stanco delle innumerevoli bugie pubblicate sui giornali in questo momento", ha scritto il cantante. "Dire che sto per andare in un centro di riabilitazione e che la mia famiglia è delusa", ha aggiunto, precisando che i suoi familiari sono "più che orgogliosi e non hanno detto nulla. I miei nonni non saprebbero come raggiungere la stampa, neanche se volessero. Quindi era una bugia. E la riabilitazione, andiamo. Se qualcuno crede che ne abbia bisogno è a causa della sua atupidità. Ho 19 anni e cinque album al primo posto delle classifiche. 19 anni e ho visto tutto il mondo. 19 anni e ho realizzato più di quanto avrei mai potuto sognare", ha commentato Bieber.

Ha continuato: "Ho 19 anni e ad alcune persone può far paura pensare che è solo l'inizio. Conosco il mio talento e so di avere la testa alta. So chi sono e so chi non sono. Il mio messaggio è credere [...] onestamente non mi interessa se crediate in me perché io ci credo. E guardate dove ciò mi ha portato". Bieber ha precisato di star "scrivendo questo con un sorriso sul volto e con amore nel cuore", dicendo di non credere di meritare tutte queste parole negative da parte della stampa. "Mi sono fatto il c... per arrivare dove sono e il mio lavoro duro non si ferma qui" ha scritto la giovane star. "Sto crescendo e trovando me stesso mentre la gente mi guarda e mi critica ogni giorno", ha continuato nel suo sfogo. Nel commento cancellato, Bieber ha parlato di chi lo ha paragonato a Lindsay Lohan e ha poi concluso: "Tutto questo non è facile. A volte mi arrabbio. Sono umano. Farò i miei errori ed imparerò da essi, divenendo migliore".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata