Justin Bieber perde proprietà della sua scimmia: resta in Germania

Berlino (Germania), 21 mag. (LaPresse/AP) - La scimmia di Justin Bieber è destinata a diventare di proprietà della Germania. Mally, la scimmia cappuccina del cantante 19enne idolo delle teenager, era stata sequestrata il 28 marzo scorso alla dogana tedesca, quando Bieber, una volta atterrato a Monaco di Baviera, non aveva presentato i documenti di vaccinazione richiesti per l'ingresso dell'animale nel paese. Bieber ha avuto tempo fino a mezzanotte di venerdì 17 maggio per presentare la documentazione della sua scimmietta.

Il portavoce dell'ufficio doganale, Thomas Meister, ha detto oggi che nessun documento è pervenuto. Quindi domani l'autorità doganale trasferirà formalmente la proprietà dell'animale allo stato tedesco. Da questo momento il giovane cantante 19enne avrà a disposizione sei settimane per contestare la decisione. Non è ancora chiaro quale sede diventerà la casa di Mally. Da quando sequestrata la scimmietta è stata curata presso il rifugio per animali di Monaco.

Gli attivisti della Peta (People for the ethical treatment of animals), nel frattempo, hanno chiesto ai funzionari tedeschi di trasferire la scimmia in un centro del Regno Unito, in quanto preoccupati del benessere degli animali negli zoo dei paese dell'Europa continentale. E' stato suggerito dalla Peta il trasferimento al Monkey sanctuary del Regno Unito dove Mally potrà vivere con altre scimmie e avere un'interazione sociale con la sua specie fondamentale per il benessere e la crescita psicologica di una scimmietta.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata