Just Dance World Cup, premiato il miglior gaming dancer d'Italia
Si chiama Antonino Pomilia, ha 19 anni ed è siciliano. Ora volerà a Parigi per rappresentare l'Italia ai mondiali di Just Dance

 Sarà il diciannovenne Antonino Pomilia a rappresentare l'Italia nella Just Dance World Grand Final di Parigi. È stato lui, infatti, il vincitore della Just Dance World Cup, la sfida per la conquista del titolo di miglior gaming dancer d’Italia andata in onda ieri sera alle 20.10 in esclusiva su Real Time (Canale 31).
 
Nel corso della serata condotta da Marcello Sacchetta, uno dei volti del daytime di Amici Casting, e Giulia Pauselli, ballerina professionista nel programma Amici, otto finalisti si sono esibiti per conquistarsi la possibilità di rappresentare il nostro Paese alla World Grand Final di Parigi.
 
Valutando estro artistico, composizione, coreografia, creatività e originalità, la giuria composta da Favij, Youtuber e ambasciatore della Just Dance World Cup 2018, Kledi Kadiu e la pro-gamer La Sabri Gamer ha eletto il ballerino siciliano (di Mazara del Vallo), il migliore tra i ragazzi in gara.
Il punteggio finale è stato raggiunto sommando il giudizio dei giudici, il punteggio nel gioco e le preferenze del pubblico. È possibile rivedere la puntata su Dplay (sul sito dplay.com – o su App Store o Google Play).
 
Dopo la vittoria della finale italiana, Antonino volerà nella capitale francese e affronterà i finalisti provenienti da ogni parte del pianeta per tentare di aggiudicarsi il titolo di Campione del Mondo.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata