Johnny Depp: Non bevo da 18 mesi, smesso dopo separazione da Vanessa

New York (New York, Usa), 19 giu. (LaPresse) - Non più 'Wino forever', ovvero 'ubriacone per sempre' come dice uno dei suoi tatuaggi. Johnny Depp ha voltato le spalle alcool perché, afferma "ho praticamente avuto tutto il bene che potevo trarne". La star del cinema, che ha interpretato il pirata e gran bevitore Jack Sparrow nei film della saga 'I Pirati dei Caraibi' racconta di essere sobrio e senza alcol da 18 mesi, dopo aver goduto per anni di tutti i piaceri alcolici che voleva. di ottimi vini e liquori. "Ho indagato sul vino e i liquori a lungo, e loro hanno certamente indagato su di me, e abbiao scoperto che andavamo meravigliosamente d'accordo, forse perfino troppo" ha raccontato a Rolling Stone Usa. Il periodo risale all'incirca da quando è finito il suo rapporto con Vanessa Paradis: le prime voci di una rottura risalgono al gennaio 2012, mentre l'annuncio ufficiale da parte del portavoce di Depp è di un anno fa, il 19 giugno scorso.

Ma Depp non si ritiene un alcolizzato. "Non ho il bisogno fisico di alcool come droga. No, è più la mia medicina, la mia auto-medicazione che nel corso degli anni ho usato solo per calmare il circo. Una volta che il circo parte, i festeggiamenti nel cervello possono essere spietati. Sono in grado di continuare a bere per lunghi periodi di tempo, stranamente. Per settimane. Ma non c'è un vero motivo, in ultima analisi. Ti rendi conto che non si vorresti trattare la tua auto in quel modo". Secondo l'attore, che ha inutilmente cercato di smettere di fumare, le sigarette sono peggio. "la nicotina ti prende e ti tira indietro. Se sei un fumatore, allora sei un drogato, un tossicodipendente da quella droga".

Depp racconta di non assersi rifugiato nell'alcol dopo la fine della storia con Vanessa Paradis, dopo 14 anni e due figli insieme, perché "sarebbe stato fatale". "Ho sentito che era mio dovere essere totalmente lucido attraversando quel momento. Avevo qualcosa di molto serio su cui focalizzare, ovvero assicurarmi che i miei figli sarebbero stati bene" ha spiegato la star. I figli, racconta "Sono stati incredibilmente comprensibi e forti attraverso tutte le traversie". Le difficoltà sue e di Vanessa venivano dopo: "I ragazzi sono la cosa più complicata. I ragazzi bvengono prima di tutto. Non puoi fargli da scudo, perché dovresti mentire. Perciò devi essere onesto, dire l'assoluta verità".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata