Jennifer Lopez canta per Qatar airways: proteste a 360 gradi
Indignazione da parte degli attivisti per i diritti umani nel Paese e dalla Delta airlines, sponsor del Fox Theatre

Pioggia di polemiche per il concerto di Jennifer Lopez per la Qatar airways ad Atlanta. L'esibizione della star si è svolta in mezzo alle proteste degli attivisti per i diritti umani nel Qatar. Non solo, la scelta del Fox Theater di ospitare l'evento per celebrare la compagnia aerea del piccolo paese mediorientale, ha indignato lo sponsor del teatro, la compagnia aerea Delta.

LEGGI ANCHE Lo show di Jennifer Lopez a Rabat sconvolge gli islamisti marocchini

'Jenny from the Block', 46 anni, ha tenuto una performance live al Fox Theatre di Atlanta, in Georgia, per festeggiare l'espansione dei voli della Qatar airways. Lo show però è stato picchettato dai membri dell'Associazione degli assistenti di volo, un sindacato che rappresenta più di 60mila dipendenti delle compagnie aeree. In vista del concerto, il capo del sindacato, Sara Nelson, ha pubblicato una lettera aperta in cui chiedeva alla cantante di non esibirsi: "Il Qatar è uno dei peggiori paesi al mondo per traffico di esseri umani e schiavitù. I gruppi sostenitori dei diritti umani sono schierati contro la Qatar airways e protesteranno davanti al Fox Theatre il 17 maggio".

La Delta airlines con base ad Atlanta, apprendendo l'iniziativa del Fox Theater di ospitare l'evento della Qatar airways, ha deciso di mettere fine al suo ruolo di sponsor del teatro, in segno di disapprovazione per aver ospitato lo show di Lopez in celebrazione della compagnia aerea. "Quando il Fox Theater ha deciso di fare affari con la Qatar airways, una compagnia aerea che ha dimostrato seguire pratiche commerciali che danneggiano il lavoro nell'aviazione statunitense e che violano i diritti umani fondamentali, abbiamo fatto sapere che non avremmo più rinnovato il nostro sponsor", ha dichiarato la Delta airlines.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata