Jazz, Fabrizio Bosso e Luciano Biondini in concerto a Gioia del Colle

Bari, 8 dic. (LaPresse) - Domenica 9 Dicembre è ancora jazz a Gioia del Colle sul palco di Via Donato Boscia 21: Fabrizio Bosso e Luciano Biondini presentano il loro nuovo disco 'Face to Face'. Dopo i successi ottenuti con i due precedenti album, Vamos, con la formazione Latin Mood, edEnchantment, l'omaggio a Nino Rota inciso con la London Symphony Orchestra, Fabrizio Bosso firma Face to Face, ennesimo capitolo di una carriera in continua ascesa. Nel disco, uscito il 22 novembre per la Abeat Records, e sul palco del Music Club Ueffilo di Gioia del Colle, il trombettista Fabrizio Bosso incontra il tocco maturo e misurato del fisarmonicistaLuciano Biondini in un dialogo fatto di reciproco ascolto e profonda empatia. La forza e il pathos di cui sono pieni i rispettivi temperamenti musicali qualificano un progetto di grande fattura, tra i richiami all'estetica del jazz, la libera improvvisazione e le influenze mediterranee. Da sempre animati da reciproca ammirazione, i due musicisti coltivavano da tempo l'idea di un progetto comune, cominciato a delinearsi nel 2010 in occasione di un concerto a Bolzano, dov'erano entrambi ospiti della cantante israeliana Noa. Da quell'incontro è nata l'idea di una collaborazione stabile, che ha trovato ispirazione nel vissuto di entrambi i musicisti: brani già nel repertorio di Bosso, altri a firma di Biondini, standards e pezzi improvvisati ma sempre con strutture riconoscibili dal punto di vista melodico. La condivisione di un ampio spettro di riferimenti stilistici, dalla tradizione boppistica a quella mediterranea, la naturale inclinazione verso la libera improvvisazione e la profonda adesione alla formula del duo, rendono questo incontro musicale un fertile e coinvolgente momento di scambio. Un dialogo tra pari, in cui non emerge una leadership, ma un interplay sempre funzionale all'espressione compiuta del discorso musicale. Molte altre sono le novità per Fabrizio Bosso, sempre più richiesto dai grandi nomi del panorama internazionale. Per la prima volta partecipa a un brano di Tiziano Ferro, Per te - For you, unico inedito scritto da Ferro, Chris Botti e David Foster, presente nel nuovo disco 'L'amore è una cosa swing'. Inedita è anche la collaborazione con il bluesman emiliano Zucchero, che ha ospitato la tromba di Bosso in Baila, uno dei suoi brani di maggior successo completamente riarrangiato e contenuto nel nuovo album 'La Sesión Cubana'. Infine, prosegue il sodalizio del trombettista piemontese con Raphael Gualazzi; dopo aver diviso con lui il palco del Festival di Sanremo 2011, accompagnandolo nel brano Follia d'Amore, poi risultato vincitore della sezione Giovani, il trombettista ha registrato alcuni dei brani che faranno parte del nuovo disco del cantautore marchigiano in uscita nei prossimi mesi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata