Javier Rigau, presunto marito della Lollobrigida: Non c'è truffa

Milano, 5 feb. (LaPresse) - "Sono sposato con Gina che le piaccia o no e le nozze sono state tenute dalle autorità a Barcellona. Non c'è truffa". Così spiega Javier Rigau, in un'intervista a 'Chi' in edicola domani, mercoledì 6 febbraio, lo spagnolo, di oltre trent'anni più giovane, che dice di aver sposato in tutta legittimità Gina Lollobrigida. E anche se la celebre attrice nega, nel frattempo è spuntata la signora Maria Pilar Guimera Gibilmondo, pensionata spagnola di 72 anni, che sostiene di aver sostituito la Lollo in chiesa a Barcellona nel suo 'giorno più bello'. Le nozze sarebbero avvenute grazie a una procura speciale. Rigau dice: "È impossibile che non sapesse delle nozze. Io e Gina ci conosciamo dal 1984. Perché abbiamo scelto di celebrarle per procura? Non gradivamo l'intromissione della stampa". E Gina Lollobrigida ha commentato, sempre sulle pagine di 'Chi': "È una storia squallida. Mi ha fatto firmare una procura con l'inganno e mi ha portato un finto testamento in cui mi nominava erede universale".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata