James Van Der Beek: "Anche io vittima di molestie sessuali all'epoca di Dawson's Creek"
L'attore racconta: "Il mio sedere è stato afferrato da uomini molto potenti"

Dopo le denunce di moltissime attrici (tra cui anche Asia Argento) di aver subito molestie o abusi da parte di Harvey Weinstein, molti uomini del mondo dello spettacolo hanno mostrato comprensione e vicinanza. Ad esempio Ben Affleck si è interrogato su quale sia il giusto modo di proteggere le proprie colleghe, mogli, figlie o sorelle. Ma nessun altro è vicino a queste donne quanto James Van Der Beek.

Il protagonista della serie tv Dawson's Creek ha rivelato di essere stato anche lui vittima di molestie sessuali agli inizi della sua carriera. L'attore, che oggi ha 40 anni, ha affidato la confessione a una serie di tweet, nei quali condannava l'atteggiamento di chi ha criticato le donne che avevano parlato delle molestie subite dal produttore di Hollywood. "Comprendo la vergogna e l'impotenza" di chi ha subito abusi, ha scritto l'attore, spiegando di essere stato "bersaglio di uomini anziani quando ero molto giovane". Letteralmente Van Der Beek racconta che il suo sedere "è stato afferrato da uomini molto potenti".



 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata