J.K. Rowling e il secondo debutto: Ho scritto un poliziesco sotto pseudonimo

Londra (Regno Unito), 14 lug. (LaPresse/AP) - J.K.Rowling ha fatto una nuova magia letteraria: è riuscita a guadagnare consensi come scrittrice per un romanzo poliziesco senza che nessuno sapesse che dietro ci fosse lei. L'autrice della saga di 'Harry Potter' ha usato lo pseudonimo di Robert Galbraith per scrivere 'The Cuckoo's Calling', pubblicato dalla Sphere Books. Il "romanzo di debutto" di Galbraith, un presunto ex militare, racconta la storia di un veterano di guerra diventato investigatore privato che segue l'indagine sulla morte di una modella e dal suo lancio lo scorso aprile ha ricevuto critiche positive. Il Sunday Times ha rivelato oggi chi è la vera autrice e il portavoce della Rowling ha poi dato conferma.

La scrittrice ha poi rilasciato una dichiarazione in cui ammette che sperava di mantenere il segreto più a lungo, perché "Essere Robert Galbraith è stata un'esperienza liberatoria". Fino allo scoop del Sunday Times, il libro era oltre quota 30mila nella lista dei bestsellers di Amazon.com: ora è schizzato al primo posto. Tra le recensioni degli utenti, in una del 7 luglio si legge: "Questo libro è così ben scritto che sospetto che tra qualche anno scopriremo che il nome dell'autore è lo pseudonimo di qualche scrittore famoso".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata