In prima tv su Discovery Channel 'Dodo heroes: animali da salvare'
In onda a partire dal 9 giugno la serie-evento nata dalla collaborazione tra Animal Planet e The Dodo

Andare oltre l'amore per il mondo animale, farne la propria ragione di vita. Questi i profondi sentimenti che alimentano i protagonisti delle storie straordinarie narrate in 'Dodo heroes: animali da salvare' la serie-evento che andrà in onda in contemporanea mondiale in oltre 220 Paesi, in prima tv assoluta a partire da sabato 9 giugno alle ore 21 su Discovery Channel (SKY canale 401 in HD).

'Dodo heroes: animali da salvare' è la prima serie di Animal Planet (uno dei canali del portfolio Discovery) che nasce da un progetto interamente digitale grazie a The Dodo, una community online dedicata agli animali e alla loro salvaguardia, che vanta circa 20 milioni di follower su Facebook e oltre 2 miliardi di visualizzazioni mensili. L'incontro tra le due realtà unite da un solo spirito ha portato alla realizzazione di una produzione dedicata a quanti, ogni giorno, si prodigano per garantire un'esistenza dignitosa agli animali.

In ciascuno dei sei episodi di 'Dodo heroes: animali da salvare' il racconto dell'emozione passa per il rapporto che ciascun protagonista, superando ogni difficoltà, ha costruito per aiutare e dare speranza a una specie in difficoltà del mondo animale. La serie esplora le personalità e le emozioni vissute sia dagli esseri umani sia dagli animali protagonisti, sottolineando al contempo il legame unico che unisce le due specie: dall'ex marines che ha salvato oltre 700 cani abbandonati in Afghanistan al dottore che costruisce protesi per animali di ogni specie e taglia, fino a chi ha come missione principale la liberazione e riabilitazione degli animali da circo.
'Dodo heroes: animali da salvare' (6X60') è una produzione Nomadica Films realizzata per Animal Planet.

I SEI EPISODI

9 giugno - La sfida di Derrick: Derrick Campana dirige Animal Orthocare ed è una delle poche persone al mondo specializzate nella progettazione di protesi e di tutori ortopedici per animali. Doug e Sandi Groves, dirigenti della fondazione Living with Elephants, si sono messi in contatto con Derrick nella speranza che possa trovare una soluzione per Jabu, un elefante maschio di 30 anni che vive in Botswana e presenta una ferita alla gamba che mette in pericolo la sua vita. Prima di partire per il Botswana per cercare di salvare la vita di Jabu, Derrick si assicura che anche gli altri suoi pazienti stiano bene.

16 giugno - Io, Izzy e i koala: il koala Crikey era solo un cucciolo quando è stato trovato solo e malato sull’isola australiana Magnetic Island. Fortunatamente per Crikey, però, su quell’isola risiede Ali Bee, veterinaria presso il Magnetic Island Koala Hospital, che con il marito Tim e la loro figlia di 10 anni Izzy, sta combattendo per salvare la popolazione di koala australiani. Dopo aver accolto in famiglia il koala Crikey, Izzy è diventata la ‘madre surrogata’ di Crikey e lo ha curato fino a quando non è tornato in salute. Ora la famiglia Bee si sta preparando per restituire Crikey al suo habitat naturale. Dirsi addio non sarà facile per nessuno.

23 giugno - Pen e i cani della guerra: Sebastian Fluieras, un soldato americano schierato in Afghanistan, trova una cucciolata di sei piccoli e vuole salvarli, ma non può prendersi cura di loro presso la propria base senza contravvenire alle regole militari. Per ricevere aiuto Sebastian si rivolge sia al marine inglese Pen Farthing e alla sua ragazza Hannah Surowinski. Pen e Hannah si recano a Nowzad, primo e unico rifugio per animali che dà alloggio a più di 150 esemplari provenienti dalle strade di Kabul: il loro obiettivo è quello di salvare e trasportare i cuccioli dall’Afghanistan al Texas per riunirsi con il soldato americano che li ha salvati.

30 giugno - La battaglia di Jan e Tim: Pepe è una scimmia urlatrice che ha vissuto per tutta la sua vita in un circo peruviano legata con una piccola catena. Nello stesso circo, sei leoni, tra cui una leonessa chiamata Kiara e i suoi due cuccioli, vivono in cattività e con l’obbligo di esibirsi per il pubblico. L’Animal Defenders International (ADI), guidata da Jan Creamer e Tim Phillips, è un’organizzazione che ha già aiutato a bandire l’industria del circo di animali in oltre 40 Paesi: giunti in Perù sono determinati ad agire per permettere a Pepe, Kiara e ai suoi cuccioli di vivere una vita liberi da catene e senza gabbie.

7 luglio - Katherine e l’Eden degli elefanti: Katherine Connor e i suoi cinque figli vivono all’interno del Boon Lott Elephant Sanctuary, un rifugio per elefanti che gestiscono permettendo la riabilitazione e il salvataggio degli elefanti dal turismo tailandese oltre che dalle aziende che si occupano del disboscamento. L’ultimo progetto di Katherine è quello di salvare Pang Fai, un elefante che ha passato la sua vita in catene. La donna vuole disperatamente far sì che Pang Fai possa vivere con gli altri elefanti presso il rifugio: tuttavia Pang Fai è l’unica fonte di reddito per il suo proprietario e, quindi, non c’è la certezza che lui sia disposto a rinunciarvi.

14 luglio - La missione di Estelle: Ponso, unico della sua specie su un’isola sulla Costa d’Avorio, si era guadagnato il soprannome di scimpanzé più solo del mondo. Nel 2015 l’esperta di scimpanzé Estelle Raballand ha incontrato Ponso e i due ora condividono un incredibile legame. L’obiettivo di lungo termine di Estelle è quello di istituire un rifugio per gli scimpanzé in Costa d’Avorio, dove Ponso e altri scimpanzé possano vivere liberi. Allo stesso tempo Estelle, determinata a trovare una compagna per Ponso, pensa che Nikla, una scimpanzé salvata di recente, possa essere la compagna adatta.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata