Il sogno di Robert Pattinson? Essere James Bond

Los Angeles (California, Usa), 10 lug. (LaPresse) - Per Robert Pattinson il coronamento della sua carriera è diventare James Bond. Interpretare il ruolo dell'agente segreto 007, per il giovane 26enne, è un obiettivo da raggiungere tra una ventina di anni, quando sarà più grande e avrà una più lunga esperienza attoriale alle spalle. L'iconico ruolo della spia di Ian Fleming però al momento non fa per lui, ma potrebbe essere perfetto tra un paio di decenni. "Mi piacerebbe fare James Bond, ma tra 20 anni. Non ci sarebbe niente di peggio che un giovane e fresco agente 007", ha detto in un'intervista al Sun l'attore divenuto famoso grazie alla saga di 'Twilight'. "Dopo Daniel Craig è necessario avere un bel bagaglio di esperienze per affrontare quel ruolo".

Poi ancora al Sun ha aggiunto: "Credo che i 26 anni siano un punto di svolta. Dopo 10 anni vissuti come un degenerato, improvvisamente acquisisci una nuova consapevolezza. Dall'età di 15 anni sei stato a bere in un pub e poi all'improvviso ti accorgi di non voler diventare quel fantasma grigio seduto con la pancia". Riferendosi al suo ultimo film 'Cosmopolis', presentato al festival di Cannes, Pattinson ha detto che è stato bizzarro e divertente recitare nel film di Cronenberg. "Pensavo che con una sceneggiatura così strana, non poteva che essere pazzesco recitare in un film così".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata