Il produttore di David Bowie: Mai più concerti, non ne vuole sapere

Londra (Regno Unito), 12 gen. (LaPresse) - Nuova musica dopo dieci anni di silenzio è stato un dono inaspettato per i fan di David Bowie e per gli amanti della musica. Martedì scorso, il giorno del suo 66esimo compleanno, Bowie ha sorpreso i fan e i media rompendo un silenzio musicale che durava da dieci anni con un brano nuovo di zecca e il video che lo accompagna, e annunciando il nuovo disco. Ma il singolo 'Where Are We Now?' e il nuovo album, 'The Next Day' in uscita a marzo, sarà tutto ciò che potranno ottenere dal Duca Bianco. Infatti non ci sono tournée in vista, nessuna promozione dal vivo. Lo ha detto il produttore dell'artista, Tony Visconti, al New Musical Express.

In un'intervista che sarà pubblicata la prossima settimana dalla rivista musicale britannica, Visconti rivela tutte le informazioni sul processo artistico durato due anni sul nuovo album di Bowie. Ma il produttore afferma che il cantante è adamantino: non ci saranno concerti in futuro. "È abbastanza categorico - afferma il produttore - sul fatto che non si esibirà mai più. Uno dei ragazzi gli ha chiesto 'Come faremo a fare tutto questo dal vivo? E David ha risposto 'Non lo faremo'. Ne ha fatto un punto fermo ripetendolo tutto il tempo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata