Il cantante dei Black Keys accusato di abusi dalla ex moglie

Nashville (Tennessee, Usa), 7 ago. (LaPresse/AP) - Battaglia legale e separazione piena di acrimonia per il cantante e chitarrista dei Black Keys, Dan Auerbach. Nelle carte per il divorzio depositate dalla ex moglie, il musicista è stato accusato di aver abusato di lei. Stephanie Ann Gonis, che chiede la custodia della loro unica figlia Sadie Little Auerbach nata nel 2008, nell'istanza fa riferimento ad abusi non meglio specificati che l'avrebbero portata a "tagliarsi superficialmente" sulle gambe e le caviglie.

Tuttavia Dan Auerbach ha tutta un'altra versione dei fatti. Da parte sua, il musicista sostiene che la donna abbia tentato due volte il suicidio, una delle quali in presenza della figlia, appunto ferendosi agli arti inferiori, e un'altra volta cercando di dare fuoco alla loro casa.

Stephanie nei suoi documenti nega le accuse, e contrattacca affermando che le ferite che si autoinferta sono state causate da "anni di abusi", come riferisce Tmz, e che invece l'incendio sia stato solo un incidente.

Dan Auerbach ha la custodia della figlia. Un giudice ha dato alla madre il permesso di visita con supervisione, finché lei non sarà in grado di dimostrare "di non essere un potenziale pericolo per la bambina". La separazione della coppia è venuta alla ribalta a febbraio, quando Auerbach ha partecipato ai Grammys da solo e senza fede nuziale, e una fonte anonima ha dato conferma a Us Weekly della "sfortunata rottura".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata