Il cane di Liz Taylor conteso tra il figlio e il manager

Los Angeles (California, Usa), 14 apr. (LaPresse) - La custodia del cane di Liz Taylor è oggetto di contesa. Sono il figlio e l'ex manager della leggendaria attrice deceduta lo scorso anno, che vogliono tenersi il cane, un maltese di nome Daisy, appartenuto alla star per anni. Subito dopo la morte di Elizabeth, è stato il figlio Christopher Wilding a prendere Daisy, ma adesso il manager Jason Winters vuole il cagnolino per sé, perché sente che lo terrebbe legato alla star, sua cara amica. "E' stato il caos quando è morta Liz", ha raccontato un amico di famiglia al National Enquirer. "Chris ha portato Daisy a casa con sé, ma Jason ha sempre voluto il cagnolino ed era distrutto all'idea di non poterlo tenere per sé, anche se non ha rinunciato a sperarci". Poi l'amico ha raccontato che "Jason ha supplicato Chris per telefono di fargli avere Daisy, facendogli notare che avrebbe vissuto in un posto meraviglioso, in una delle sue opulente case a Palm Springs o alle Hawaii". In più, il manager è convinto che Liz avrebbe voluto che la bestiola stesse con lui. "Ha detto un amico - ha spiegato la fonte - che Chris non ama Daisy quanto lui e che farebbe qualunque cosa per avere quel cane".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata