Iggy Pop per Record Store Day: Musica di oggi come un drink scadente

Los Angeles (California, Usa), 30 mar. (LaPresse) - Iggy Pop ha comparato la musica attuale a una bevanda di cattiva qualità. Il leggendario leader degli Stooges, che è ambasciatore per il Record Store Day 2012, ha pubblicato un video sul sito ufficiale dell'iniziativa suggerendo che i rocker moderni manchino di autenticità. "Penso ci siano periodi, come quello in cui viviamo, in cui il gioco è manipolato verso prodotti che contengono musica, un po' come quei drink a basso costo che trovi in un cattivo supermercato dove l'etichetta dice 'Contiene il 10% di succo'". "C'è molta roba là fuori con un po' di musica dentro - ha aggiunto - e penso che sia ok, ma mi ricorda quanto fosse stato brutto guardare 'American Bandstand' (uno show musicale televisivo statunitense andato in onda dal 1952 al 1989, ndr) negli anni '50 e vedere tutte quelle infinite, vigliacche imitazioni senza palle di Elvis che l'industria americana aveva deciso di spingere sui ragazzi".

"Ho ottenuto il mio nome, la mia educazione musicale e la mia personalità - ha aggiunto Iggy parlando del suo ruolo di ambasciatore - tutto dall'aver lavorato in un negozio di dischi nella mia tenera età. I piccoli negozi indipendenti sono sempre stati un mix di teatro e laboratorio. Nei '50 e '60 gli adolescenti si trovavano dopo scuole in quei posti per ascoltare gratis gli ultimi singoli e vedere se gli piaceva il ritmo".

Il Record Store Day, nato nel 2007 per celebrare della cultura dei negozi di dischi indipendenti americani e internazionali, quest'anno si terrà sabato 21 aprile. Come ogni anno, decine di artisti internazionali rilasceranno singoli e dischi in anteprima, oltre che edizioni speciali ed esclusive apposta per l'evento. Tra loro quest'anno ci sono Arctic Monkeys, Bruce Springsteen, Coldplay, Kasabian, Florence + the Machine, Garbage, Lana Del Ray, Laura Marling, Paul McCartney, Paul Weller, Black Keys, Clash. Sul sito del Record Store si trovano i negozi partecipanti (quelli italiani a questo indirizzo http://bit.ly/HsGmTm).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata