I Radiohead stregano Monza e a sorpresa regalano ai fan 'Creep'
Sommando i 60 mila dell'Autodromo con i 50 mila di Firenze la band inglese incassa il record di presenze

C'erano 60mila persone al parco di Monza per la seconda data italiana dei Radiohead. Così, sommandole alle più di 50mila della data di Firenze, il gruppo inglese incassa il personale record di presenze in Italia: oltre 110mila. Thom Yorke e compagni hanno incantato per due ore il pubblico per concludere in bellezza con due dei loro più grandi successi: Creep (che raramente regalano ai loro fan e che nella data fiorentina non hanno fatto) e Karma Police.

Ancora una volta i Radiohead fanno una scelta precisa per i visual del loro concerto: sui grandi schermi laterali del palco degli I-Days non è possibile vedere chiaramente quello che succede sul palco. Fra giochi di luci e forme, solo ogni tanto compare il volto di Thom Yorke e lo si vede frammentato, scomposto. Perché chi va ad un concerto dei Radiohead, non lo fa per vederli ma per ascoltare suonare dal vivo una delle band più longeve e ricercate dal punto di vista musicale degli ultimi 30 anni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata