I genitori contro il Gf Vip: "Chiudere programma, volgarità inaccettabili"
Il Moige lancia una petizione rivolta all'ad di Mediaset Pier Silvio Berlusconi

Il Moige annuncia battaglia contro il Grande Fratello Vip. "Parte oggi la nostra petizione on line per dare voce ai​ tanti genitori ​che dicono basta alla trasmissione del Grande Fratello Vip, un programma trash inaccettabile", dichiara in una nota il Movimento italiano genitori.

"Ad ogni puntata assistiamo - si legge - a un’esplosione di indecenza, volgarità e disprezzo: le telecamere spesso inquadrano scene da evitare in prima serata, lesive della privacy e irrispettose del minore, come nel caso dello scandaloso bidet della Rodriguez in diretta tv, a cui si aggiungono imprecazioni, come quella di Predolin; minacce gratuite, come quella di Rodriguez ai danni di Bossari e insulti, come le affermazioni pesanti contro Malgioglio. Non possiamo accettare programmi così scadenti, di tale squallore e bassezza culturale, offensivi per la dignità di tutti gli spettatori adulti e minori che siano". 

"La petizione è diretta sia a Pier Silvio Berlusconi, ad di Mediaset, per chiedere la chiusura del programma, sia alle aziende inserzioniste del Grande Fratello Vip affinché non inseriscano i propri spot nella trasmissione, che non merita di essere nel palinsesto di nessuna rete tv", conclude il Moige.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata