Playboy, all'asta i cimeli di Hugh Hefner: l'anello-viagra venduto a 22.400 dollari

Dalla sua macchina da scrivere al primo numero dell'iconica rivista con protagonista Marilyn Monroe

Due giorni di asta per accaparrarsi un cimelio appartenuto a Hugh Hefner, fondatore di Playboy celebre per il suo stile di vita edonistico, fatto di molte fidanzate e feste sontuose nella sua leggendaria villa, scomparso nel settembre 2017 a 91 anni. Centinaia di fan hanno pagato cifre esorbitanti per potersi accaparrare un pezzo del mito.

Gli oggetti della collezione personale del defunto editore - dalla sua macchina da scrivere al primo numero dell'iconica rivista con protagonista Marilyn Monroe - sono stati battuti all'asta a Los Angeles da Julien's Auction. La macchina da scrivere che Hefner ha usato all'università e per scrivere la copia di debutto di Playboy nel 1953 è stata venduta per 162.500 dollari, mentre la sua copia personale del primo numero a 31.250 dollari. Ma fra gli oggetti messi all'asta c'era anche uno smoking in seta rossa (41.600 dollari) e, articolo più curioso in assoluto, il Viagra Ring: un anello in oro 14 carati e onice che nasconde la piccola pillola blu all'interno, battuto per 22.400 dollari.

Fra gli acquirenti, anche l'attore Jim Belushi che ha sborsato 3.125 dollari per una copia rilegata in pelle della sceneggiatura di una puntata di Saturday Night Live di cui Hefner fu ospite nel 1977. Anche il defunto fratello di Jim, John, faceva parte del cast. Tutti i proventi dell'asta andranno alla fondazione di Hefner, che sostiene i gruppi di difesa dei diritti civili, con particolare attenzione ai problemi di libertà di parola. Un'asta online di altri cimeli si terrà il 17 dicembre.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata