Golden Globe, gli after party

Beverly Hills (California, Usa), 16 gen. (LaPresse/AP) - Le celebrity dei Golden Globe ed alcuni outsider hanno affollato, subito dopo la cerimonia, i diversi after-party organizzati per l'occasione in diverse sedi, per chiacchierare, ballare e festeggiare con spuntini, cocktail e fiumi di champagne. Atmosfera serena e sofisticata per la festa di Warner Bros e 'InStyle magazine' al Beverly Hilton Hotel, che si è tenuta in un grande tendone decorato con sculture sospese al soffitto, da cui provenivano luci lampeggianti rosse e blu; alle pareti, specchi frammentati e luci neon rosse.

Sofia Vergara, la star latina della serie Tv 'Modern Family', ha riso e ballato con suo figlio e diversi amici nei pressi del dj, che 'mixava' successi degli anni Ottanta. L'attrice ha detto di essere contenta che il suo show avesse vinto nella categoria 'migliore musical o commedia', ma di non avere intenzione di fare le ore piccole. "E' la cosa buona di Los Angeles, puoi finire le serate presto. Tra poco vado a casa, sono vecchia", ha detto la 39enne Vergara alle 22.45.

"E' stata una serata tranquilla, ma nel senso buono del termine" ha commentato la stella di 'American horror story', Connie Britton, subito prima di mezzanotte. "La vittoria di Jessica (Lange ndr.) è stata collettiva. Sono venuto per dare il mio supporto allo show, non c'era ansia di vittoria o di sconfitta" ha aggiunto l'attrice.

Tra gli altri ospiti della festa, la star di 'Mad men', Jon Hamm, il cantante Adam Levine, l'attore John Stamos e le sorelle Zooey ed Emily Deschanel, che hanno molto apprezzato l'insalata di radici e crostini con mele e fichi. Gli ospiti della festa in terrazza organizzata dalla NBC-Universal si sono riuniti in pista per ballare al ritmo della musica di Janelle Monae, che si è esibita live con la sua band. Sushi, roast beef e salmone grigliato hanno reso ancora più piacevole la serata.

Sempre al Beverly Hilton, in un tendone a pochi passi dal Bar 210, la pioggia non è riuscita a fermare le celebrazioni della Weinstein Company per il grande trionfo del suo film muto 'The Artist': festa a tema in bianco e nero, con vasi con fiori bianchi , pareti e poltrone nere e lampadari con luci dorate. Il menù comprendeva ostriche, gamberi e tanto champagne. Berenice Bejo, protagonista femminile del film, è stata per molto tempo seduta in un angolo, con l'aria stanca, accanto a suo marito Michel Hazanavicius, regista del film. L'attrice ha mostrato un pò di entusiasmo soltanto quanto ha visto entrare alla festa Leonardo DiCaprio ed è corsa a salutarlo. Cameron Diaz si è seduta su un divanetto sul retro, accanto a Sean 'P. Diddy' Combs, mentre le sorelle Paris e Nicky Hilton ballavano circondate dal loro entourage.

Ewan McGregor, stella di 'Beginners', ha detto di voler andare a casa presto perché doveva badare a quattro bambini. Al centro dell'attenzione Gerard Butler, circondato da donne che si facevano fotografare con lui e gli davano baci sulla guancia. "Mi hanno spinto via dal mio tavolo" ha detto l'attore indicando la folla che circondava il suo tavolino. "Amo le donne, e le belle donne, ma a volte..." ha indugiato Butler con la testa tra le mani ed ha alzato le spalle.

La festa di HBO al ristorante Circa 55 è stata la prima destinazione delle celebrity subito dopo i Golden Globe. Tovaglie bianche lucenti e tini argentati pieni di crisantemi bianchi hanno trasformato lo spazio in un inno a Hollywood. La piscina all'aperto è stata svuotata a metà per far spazio ad altri tavoli, mentre un tendone trasparente e lampade a infrarossi proteggevano dal freddo gli ospiti, tra i quali Tim Robbins, Jane Fonda, Seth Rogen, Owen Wilson, Harrison Ford e Calista Flockhart. Molto apprezzato e vario il menù: filetto di manzo, pollo alla griglia, branzino con salsa di miso al miele, ravioli, asparagi grigliati, purea di patate e sushi.

Laura Dern, vincitrice di un Golden Globe come migliore attrice di musical-commedia in Tv per la sua interpretazione in 'Enlightened' girava per la sala in visibilio, ricevendo complimenti continui.

Un altro vincitore, l'82enne Christopher Plummer, aveva l'aria un pò meno emozionata ed è rimasto seduto al suo tavolo tutta la sera, con la statuetta vinta per 'Beginners' accanto al suo piatto. "Fare tardi? Ho oltre 80 anni, abbiate pietà. Credo che andrò via presto" ha commentato l'attore.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata