Giornate europee del patrimonio: gli appuntamenti nei siti vesuviani

Napoli, 19 set. (LaPresse) - Anche domani le aree archeologiche vesuviane aderiscono alle 'Giornate Europee del Patrimonio', che interesseranno con iniziative e aperture straordinarie tutti i luoghi d'arte e della cultura statali.

Un programma speciale di visite, aperture in anteprima ed esposizioni di reperti arricchiranno l'offerta della manifestazione il cui filo conduttore è il tema 'L'alimentazione e la storia dell'Europa: identità culturali e alimentari alle radici dell'Europa'.

Domenica dalle 13 alle 17 sarà in distribuzione materiale informativo sul tema del cibo presso il Tempio di Iside, il Termpolio di Vetutio Placido, presso la mostra sui calchi 'Pompei e l'Europa. 1748-1943' 'Rapiti alla morte' allestita presso l'Anfiteatro e presso la Villa dei Misteri, oltre che negli edifici già citati.

E ancora, in via straordinaria e nell'ambito degli stretti rapporti internazionali tra la Soprintendenza e le istituzioni straniere, ' domenica (9,00-17,00) gli archeologi delle missione straniere di scavo che in operano presso la necropoli di Porta Nocera illustreranno le ultime scoperte dei loro studi.

Ercolano espone per la prima volta, nel Padiglione della Barca, i cibi carbonizzati (pane, legumi, cereali, fruttaà) ritrovati nell'area che, in stretta relazione con i reperti inerenti la pesca e il commercio via mare dei prodotti alimentari già esposti nel Padiglione, porranno l'accento sul tema de "il paesaggio e le vie del cibo".

Focus su "L'immagine e l'immaginario del cibo" con l'apertura straordinaria e consultazione di materiale informativo della cucina con bancone di cottura della casa dei Due Atri e della Casa dei Cervi, dove si potranno ammirare i particolari affreschi di "natura morta" negli ambulacri del criptoportico e della cucina.

Per il tema Cibo e Cultura apertura del forno del Pistrinum (Panificio) di Sextus Patulcius Felix e consultazione di materiale informativo.

A Stabia, domenica fino alle 13,00, è prevista l'esposizione di 'instrumentum domesticum', pentole, padelle, treppiedi sui banconi dell'antica cucina della Villa San Marco, per ricreare gli ambienti e le atmosfere che caratterizzavano l'alimentazione del tempo.

L'Antiquarium di Boscoreale, propone domenica 20 settembre, accoglienza alla visita della collezione dell'Antiquarium.

Ad Oplontis sono in programma visite guidate alla Villa di Poppea domenica dalle ore 9,00 alle 17,00. Non è necessaria la prenotazione.

La Villa Sora di Torre del Greco apre al pubblico domenica, in via eccezionale, con turni di visita dalle ore 10.00 alle ore 13.00 (ultimo ingresso) ed illustrazione archeologica da parte dei volontari del Gruppo Archeologico Vesuviano di Torre del Greco.

Infine, nella serata di sabato 19 settembre, i siti di Pompei, Ercolano, Oplontis e il museo di Boscoreale prevedono apertura straordinaria dalle 20.00 alle 24.00, al costo 1 euro, a complemento degli eventi programmati nel corso delle due giornate della manifestazione.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata