Gerard Butler ha rischiato la vita durante riprese 'Chasing Mavericks'

Los Angeles, (California, Usa), 19 ott. (LaPresse/AP) - L'attore scozzese Gerard Butler ha spaventato i suoi colleghi, finendo in ospedale durante le riprese del film sul mondo del surf, 'Chasing Mavericks'. Il film è la storia vera del fenomeno del surf Jay Moriarty, che nel film è interpretato da Jonny Weston. Gerard Butler sarà una leggenda che accetterà di allenare Jay e lo preparerà ad affrontare una delle più grandi onde sulla terra a Mavericks, nel nord della California. "Sono stato campione del mondo in questo sport - ha scherzato Butler - ma ho smesso da un sacco di tempo. No, non per davvero. Penso che nella mia vita ho surfato forse tre volte in tutto. E l'ho fatto davvero molti, molti anni fa, con i miei cugini che vivono giù a San Clemente".

"Ricordo che loro cercavano di farmi entrare in acqua. Io era così imbarazzato, avevo 17 anni e avevo appena lasciato la Scozia. Che cosa ci faccio qui? Mi chiedevo. Ma quell'episodio mi è rimasto in mente e quando mi hanno proposto il film ho pensato: beh ora ho la possibilità di essere, anche se solo per finta, un surfista veramente in gamba". Jonny Weston, che sarà Jay, ha praticato surf per circa dieci anni della sua vita. E' cresciuto vicino a Santa Barbara, surfando spesso. Jonny ha ammesso di essere molto impressionato dalla determinazione di Butler ad imparare il surf. "Incredibile. Voglio dire, lui è appena agli inizi ed è già migliorato tantissimo - ha spiegato Weston -. Sai non parlo solo del fisico, lui si è anche trasformato 'mentalmente' in un atleta. Farlo così rapidamente è incredibile, considerando che ci vogliono anni e anni per imparare".

Per Butler è tutto normale: "Ad essere onesti - ha detto - se si sceglie un progetto come questo, calarsi in questo modo è il modo migliore per lavorarci: uno, perché così è più credibile, e due, perché è più divertente. E' questo che ha reso la cosa emozionante -ha raccontato - non solo affrontare l'onda, ma cercare di spingerti oltre il limite. Io potuto farlo circondato da persone che veramente hanno creduto in me ed è stato davvero stimolante". Tuttavia, una volta Butler ha esagerato. Mentre era accompagnato dai surfisti professionali, Butler è stato colpito da un'onda e ha quasi rischiato di annegare. "E 'stato terribile - ha ricordato Weston -. Non sapevo se sarebbe riuscito a riemergere. Sostanzialmente è finito un centinaio di metri in avanti ed è rispuntato. Noi abbiamo sperato che fosse lui e non una foca o un delfino".

Anche il regista Michael Apted ha temuto per la vita di Butler. "Penso - ha spiegato - sia stato sott'acqua per circa 40 secondi. Magari non sembra granché, ma immagino sia stato terribile". Quella volta Butler era stato ricoverato in ospedale e poi rilasciato. Quando gli stato chiesto se si fosse pentito di essersi spinto troppo al di là, si era messo a ridere e aveva risposto: "Assolutamente no". "Probabilmente non ho mai davvero imparato dai miei errori. Nel prossimo film farò qualcos'altro di stupido". 'Chasing Mavericks' sarà nelle sale americane il 26 ottobre 2012.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata