Gassmann lascia Twitter: Ho difeso ius soli e mi hanno insultato
L'attore chiude il profilo dopo gli attacchi ricevuti nei giorni scorsi: "Un saluto ai follower, mi mancherete tanto"

Alessandro Gassmann dice addio a Twitter dopo gli insulti ricevuti per aver espresso posizioni a favore dello ius soli. "In questi giorni ho dibattuto su ius soli e immigrazione sostenendo le mie ragioni, a volte rispondendo per le rime a chi anche con aggressività sosteneva il contrario. Sono stato insultato, minacciato, offeso, preso in giro in maniera violenta e continua", spiega l'attore sul suo profilo.

"L'attacco che ho subito mi ha toccato, non c'è spazio per chi come me non ha paura di dire ciò che pensa senza bandiere". Per questo, continua Gassmann, "chiuderò il mio profilo Twitter e smetterò di esprimere le mie idee pubblicamente", continuando ad "esprimere il mio pensiero a chi mi conosce e ritiene interessante parlare con me".

Poi il saluto ai follower: "Mi mancherete parecchio, vi considero amici lontani ed è stato bello sentire la vostra vicinanza".

 

 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata