Folla in delirio a prima newyorkese di 'World war Z' con Brad Pitt

New York (New York, Usa), 18 giu. (LaPresse/AP) - Il nuovo film con protagonista Brad Pitt in fuga dagli zombie 'World war Z' ha mandato in delirio la folla di Times Square a New York. Si contavano a migliaia i fan assiepati intorno alla piazza in attesa di scorgere il volto del loro idolo alla premiere del thriller di Marc Forster. L'attore 49enne ha calcato il red carpet, che per l'occasione è stato disegnato a forma di 'Z', si è soffermato a parlare con i giornalisti, interrompendosi talvolta per firmare qualche autografo e posare per le foto con i fan. Pitt è il protagonista della pellicola tratta dal romanzo di Max Brooks 'World War Z. La guerra mondiale degli zombi' del 2006 ed è stato lo stesso autore a volere Pitt nella parte di Gerry Lane.

Il divo di Hollywood è anche uno dei produttori della trasposizione in celluloide del romanzo apocalittico del figlio del regista Mel Brooks. La storia vede Gerry Lane, un ex investigatore delle Nazioni Unite che attraversa il mondo in una corsa contro il tempo per fermare la pandemia di zombie che rischia di decimare l'umanità. "Ci piaceva l'idea di prendere un genere e usarlo come metafora di tutte le pandemie, se una di queste saltasse fuori noi saremmo pronti? Quali paesi resisterebbero?" ha detto Pitt sul film degli zombie. Seppure Brad Pitt veda il film soprattutto come un thriller estivo, è incuriosito dal sottotesto politico.

"Un film è qualcosa di buono se riguarda il nostro tempo, se tratta qualcosa di personale, se irrita un po', allora penso che abbiamo fatto la cosa giusta" ha aggiunto. Quanto a permettere ai suoi figli di vedere il film, Pitt ritiene che non sia adatto ai ragazzi. "Ai due più grandi ho permesso di vederlo ed è piaciuto, ma c'è la visione 'accompagnati dai genitori'". L'attore ha guardato il film insieme con Maddox, 11 anni e Pax, 8. Pitt e la sua compagna di vita Angelina Jolie hanno sei figli, tre biologici e tre adottati.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata