Il film tratto da 'Breaking bad' scatena i rumors: sarà su Jesse Pinkman

Nel lungometraggio rivedremo sicuramente Aaron Paul, nessuna certezza invece sulla presenza di Bryan Cranston

Com'era prevedibile, la notizia ha fatto subito il giro del mondo e dato il la alle voci più disparate. La serie cult 'Breaking Bad' diventerà un film, parola di Bryan Cranston, alias il professor Walter White, che ha però detto di non aver letto la sceneggiatura e di non sapere se sarà o meno sul suo personaggio. Lui si dice pronto ed entusiasta se il geniale creatore del telefilm e regista del film, Vince Gilligan, lo chiamerà per il nuovo progetto, ma intanto da diversi indizi prende forma un'ipotesi.

Il lungometraggio seguirà Jesse Pinkman, che sarà interpretato ancora una volta da Aaron Paul. Sono passati 5 anni dal finale, non a caso lasciato aperto, della serie, che in cinque stagioni ha vinto 16 Emmy Awards e due Golden Globe. Jesse, nell'ultimo episodio del 2013, viene liberato dal suo ex sodale Heisenberg-Walter White, con cui 'cucinava' la metanfetamina, che lo salva dalla banda di neonazisti che lo aveva preso. Ed ecco che da quanto trapela emerge che il film seguirà proprio "la fuga di un uomo rapito e la sua ricerca della libertà", rivela l'Albuquerque Journal del New Mexico, dove è ambientata la serie e dove si svolgono anche le riprese della nuova produzione. Nonché dove è girato anche lo spin off di successo 'Better Call Saul', che segue le vicende di Saul Goodman, l'improbabile avvocato del professore.

Il titolo provvisorio del film è 'Greenbrier' e l'ufficio cinematografico statale del New Mexico ha confermato che le riprese del lungometraggio prodotto dallo studio Sony devono iniziare a metà novembre e terminare a febbraio. Per Aaron Paul sarebbe certamente un bel colpo, anche se non così semplice da gestire, dato che è entrato anche nel cast della terza stagione di un altro grande successo, targato Hbo, la serie distopica 'Westworld'.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata