Festa cinema, Bellucci: In Ville-Marie mostro nel viso dolore di madre

Roma, 20 ott. (LaPresse) - "Io conosco l'amore e in questo film c'era bisogno di un abbandono da parte di questa donna che toglie una maschera, perché in fondo era un'attrice e si proteggeva con quella immagine dalle sue debolezze. Poi si toglie la maschera e ha il coraggio di essere una donna. Non è quindi tanto il fatto di dire 'Hai tolto il trucco', tutte le donne tutte le sere tolgono il trucco davanti allo specchio. Non è quella la cosa speciale, ma l'abbandono al dolore, che vediamo nel viso delle persone che soffrono: si vede che soffrono. Il mio personaggio ha sentito il bisogno di fare trasparire il dolore negli occhi. E' un personaggio che ha delle cadute nella vita, come ognuno di noi". Così Monica Bellucci in conferenza stampa alla Festa del cinema di Roma sul film 'Ville-Marie'.

"Io sono madre di due figlie e penso sia un ruolo diverso di essere madre anche se l'amore è quello", spiega l'attrice che in conferenza stampa si è presentata con un abito di voile a fantasia molto femminile e romantico. Bellucci in 'Ville-Marie' interpreta una madre alla ricerca del figlio adolescente. "Ho notato che le mie amiche che hanno figli maschi di quella età mi hanno detto che non c'è nulla di più doloroso di un figlio che ti dice delle cose cattive - ha spiegato Bellucci - mi hanno detto 'Nessun uomo mi ha fatto soffrire come mio figlio'. Io non lo vivo ancora questo: ho due o tre anni di margine fino a che la mia figlia più grande sarà adolescente.

"La stessa naturalezza nella recitazione di 'Marecages' si trova anche in 'Ville-Marie', e io ho detto sì alla sceneggiatura di 'Ville-Marie' prima di avere visto 'Marecages'" spiega poi, del nuovo film con cui il regista canadese Guy Èdoin racconta le vite di quattro problematici personaggi che si intersecano durante un disastroso evento a Ville-Marie in una buia notte di Montreal. Il festival cinematografico capitolino presenta il film alle ore 19.30 presso la Sala Sinopoli; Èdoin è anche l'autore di 'Marécages', presentato alla Settimana della critica a Venezia.

"Quale ruolo vorrei interpretare? Un ruolo comico? Sì, un ruolo comico mi piacerebbe farlo, bisogna solo trovare una commedia scritta bene, ma è difficile. Le cose ti arrivano al momento giusto. Magari una commedia l'anno prossimo, volentieri". Così Monica Bellucci in conferenza stampa alla Festa del cinema di Roma.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata