Eva Longoria: Non so cos'è la pigrizia, io non mi fermo mai

Los Angeles (California, Usa), 14 mar. (LaPresse/AP) - Eva Longoria non ha mai rallentato i suoi ritmi da quando 'Desperate housewives' ha chiuso i battenti, l'anno scorso dopo l'ottava stagione. La parola 'pigrizia', rivela l'attrice, non rientra nel suo vocabolario. "Ci sono giorni in cui mi rilasso, ma non lo faccio mai per tutto il giorno. Di solito significa che mi metto a pulire l'armadio, che per me è rilassante; oppure cucino per la mia famiglia o per i miei amici". Così Eva Longoria, consegnata alla notorietà internazionale dalla famosa serie delle 'casalinghe disperate', racconta i suoi passatempi preferiti. Domani sarà il suo 38esimo compleanno e spiega il suo rapporto con il tempo: "Io dico sempre: c'è più tempo di quel che si crede in una giornata. Ogni giorno perdiamo un sacco di tempo senza che ce ne rendiamo conto".

Ad esempio racconta "quando ero in 'Desperate' ho imparato due lingue, sono tornata a scuola per prendere la laurea e mi sono sposata (a Parigi con il campione di basket dell'Nba Tony Parker nel 2007, dal quale ha poi divorziato nel 2010 ndr.) e ho volato avanti e indietro quattro volte (tra Los Angeles e il Texas ndr.). Disponiamo di tempo". Tra le sue passioni anche la filantropia e la politica. E' impegnata per favorire l'incremento dell'istruzione tra le donne nei paesi latino-americani e per incentivare l'imprenditorialità femminile. Ha anche fondato Eva's heroes dedicato ai teenager e ai giovani adulti con necessità speciali. Una donna, quindi, impegnata su più fronti, da quello professionale a quello umanitario. Ha appena concluso le riprese di 'Frontera' accanto ad Ed Harris e Michael Pena ed è testimonial de L'Oreal, Frito-Lay e Sheba.

La Longoria è anche produttrice esecutiva di due programmi tv in arrivo: un reality tv 'Ready for love' sulle relazioni e i fidanzamenti, che andrà in onda sulla Nbc, in cui tre organizzatori di incontri aiutano tre uomini a trovare l'amore. Eva ha anche partecipato personalmente alle selezioni dei tre uomini. Infine, produce 'Devious maids' accanto al creatore di 'Desperate housewives', Mark Cherry. La serie tratta da un format messicano segue quattro cameriere a Beverly Hills in cerca di successo. Scelte di genere televisivo che Eva adora e infatti promette: "Amo la tv e sicuramente ci farò ritorno un giorno".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata