Eros Ramazzotti riparte da 'Vita ce n'è': "L'amore è al centro"

Esce venerdì 23 novembre il suo quindicesimo album, dedicato all'amico Pino Daniele, con varie collaborazioni, da Jovanotti a Zampaglione. Tre i featuring. E dal 17 febbraio parte il tour mondiale

Vita ce n'è. E amore ce n'è. Eros Ramazzotti riparte così, con il quindicesimo album in studio (in uscita venerdì 23 novembre), che rappresenta per lui un "nuovo inizio", una "sfida" con se stesso. Al centro, sempre e comunque, quell'amore di cui ha tanto cantato. Con i suoi brani migliaia di persone hanno ballato, si sono conosciute, a volte innamorate. E ancora oggi, dopo tanti anni di carriera, Eros continua a mettere i sentimenti al centro della musica. Non solo l'amore passionale, ma anche quello fraterno, visto che l'intero album è dedicato a Pino Daniele, l'amico con cui ha condiviso momenti di vita personale e professionale.

Per raccontare il nuovo lavoro nella magica cornice di Castello Sforzesco, Ramazzotti ha voluto al suo fianco un altro amico di lunga data: Pippo Baudo, incontrato per la prima volta a Castrocaro nel 1981. Con lui (e la moglie Marika e la figlia Aurora a sostenerlo in prima fila) il cantante ripercorre la lunga e fortunata carriera, da 'Terra promessa' a oggi, fra aneddoti, commozione e risate. Per poi, però, tornare ad un presente ricco di collaborazioni. Perché Eros, per 'Vita ce n'è', ha chiamato a raccolta autori e musicisti, veterani e nuove leve della musica, per arrivare al risultato migliore possibile: Jovanotti, Federica Abbate, Cheope, Federico Zampaglione, Paolo Antonacci (figlio di Biagio), Enrico Nigiotti e tanti altri.

Nel disco ci sono tre featuring: il primo con la canadese Alessia Cara su 'Vale per sempre', poi con la tedesca Helene Fischer in 'Per il resto tutto bene', infine il duetto con Luis Fonsi, il cantante dei record di 'Despacito', su 'Per le strade'. Tre collaborazioni internazionali che, se dovesse mai servire, confermano l'internazionalità di Ramazzotti, che continua a esportare la musica nel mondo. 'Vita ce n'è' infatti esce in 100 Paese e in due lingue: italiano e spagnolo. E così, anche il tour sarà mondiale. Partirà da Monaco di Baviera il 17 febbraio per toccare tutti i continenti, compresi Nord e Sud America dove dal 14 maggio al 26 giugno Eros suonerà New York, Los Angeles, Miami, Chicago, Toronto, Mexico City, Buenos Aires, Rio De Janeiro, San Paolo e Santiago del Cile. Ma la moglie Marika non si spaventa: "Figuriamoci - sorride Eros - ha organizzato lei. Verrà con me e si porterà pure i bambini".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata