Emmy Awards, tutte le nomination: in testa HBO con 126 candidature

Los Angeles (California, Usa), 16 lug. (LaPresse/EFE) - Saranno 'Mad Men', 'Il trono di Spade', 'House of Cards', 'Orange is the New Black', 'Downton Abbey', 'Better call Saul' e 'Homeland' a contendersi per la categoria Best Tv Drama l'Oscar della televisione. Al Pacific Design Center di Los Angeles sono state finalmente rivelate le nomination per gli Emmy Awards 2011. E' giusta alla 67esima edizione il più importante riconoscimento statunitense dedicato alle serie televisive. Tra le commedie, a contendersi la statuetta saranno 'Transparent', 'Modern Family', Veep', 'Louie', 'Silicon Valley', Unbreakable Kimmy Schmidt' e 'Parks e Recreation'. In tutto, 567 nomination nelle varie categorie: di queste, informa il sito degli Emmy, Hbo ne ottiene ben 126, di cui 24 per 'Il trono di Spade'. 34 le nomination conquistate dal servizio di streaming on demand Netflix, che produce tra gli altri 'House of Cards' e 'Orange is the New Black'. Quasi il triplo rispetto alle 12 candidature ottenute da Amazon, da poco approdata nel mondo televisivo come produttrice con 'Transparent', 'Mozart in the Jungle' e 'The Kicks'.

Resta fuori dalla rosa dei Sette il favorito 'Empire', che però partecipa nella categoria 'Outstanding Lead Actress in a Drama Series' con Taraji P. Henson. Insieme a lei, nominate anche Claire Danes ('Homeland'), Viola Davis ('How to Get Away with Murder'), Tatiana Maslany ('Orphan Black'), Elisabeth Moss ('Mad Men') e Robin Wright ('House of Cards'). Per gli uomini, non è certo una novità la nomination di Kevin Spacey, protagonista nei panni di Frank Underwood degli intrighi di potere alla Casa Bianca. Tra i nominati ritroviamo anche Jon Hamm ('Mad Men') e Jeff Daniels (già vincitore con 'The Newsroom'), mentre tra le new entry Bob Odenkirk ('Better Call Saul'), Kyle Chandler ('Bloodline') e Liev Schrieber ('Ray Donovan').

Tanti volti già conosciuti anche nella categoria comedy, a partire da Matt LeBlanc ('Episodes'), Don Cheadle ('House of Lies'), Louis C.K. ('Louie') e William H. Macy ('Shameless'), ai quali si aggiungono Jeffrey Tambor ('Transparent'), Anthony Anderson ('Black-ish') e Will Forte ('Last Man on Earth'). Ancora una volta Lena Dunham, regista-protagonista del 'Sex & The City' degli Anni Duemila, 'Girls', guida la sezione femminile. Nominate anche Edie Falco ('Nurse Jackie'), Amy Poehler ('Parks and Recreation'), Julia Louis-Dreyfus ('Veep'), Amy Schumer ('Inside Amy Schumer') e Lily Tomlin ('Grace and Frankie').

Tra le mini-serie per il piccolo schermo, secondo la giuria, a emergere sono 'American Crime', 'American Horror Story: Freak Show', 'Olive Kitteridge', 'Honorable Woman' e 'Wolf Hall'. Tra i reality-talent show, invece, 'The Amazing Race', 'Dancing With the Stars', 'Project Runway', 'So You Think You Can Dance', 'Top Chef' e 'The Voice'.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata