Rachel Brosnahan (miglior attrice protagonista comedy)
Emmy Awards, trionfa Mrs Maisel di Amazon, Game of Thrones salva l'onore

La settantesima edizione. La serie comedy sulla "fantastica" signora Maisel porta a casa cinque premi. Un canuto Henry Winkler (Fonzie) riceve il suo primo Emmy

Doveva essere un testa a testa tra Hbo e Netflix, invece il vero vincitore della serata è Amazon. È prodotta dal colosso di Jeff Bezos e disponibile in italiano su Amazon Video, la serie tv che ha trionfato alla 70ma edizione degli Emmy Awards, i più importanti premi dedicati al piccolo schermo: "La fantastica signora Maisel" ha portato a casa le cinque statuette più importanti della categoria "commedia" (Miglior serie tv, Miglior attrice protagonista a Rachel Bronahan, Miglior attrice non protagonista ad Alex Borstein, Miglior sceneggiatura

Los Angeles, CA - Celebrities in the press room at the 70th Primetime Emmy Awards at the Microsoft Theater in Los Angeles. Pictured: Henry Winkler BACKGRID USA 17 SEPTEMBER 2018 BYLINE MUST READ: MediaPunch / BACKGRID USA: +1 310 798 9111 / usasales@backgrid.com UK: +44 208 344 2007 / uksales@backgrid.com *UK Clients - Pictures Containing Children Please Pixelate Face Prior To Publication* Backgrid/LaPresse Only Italy 1340558

e Miglior regia ad Amy-Sherman Palladino).


La commedia, genere che spesso viene considerato di "serie b", è stata quest'anno il fulcro della serata. Non solo per la grande sorpresa di "La fantastica signora Maisel", ma anche per un premio tanto atteso come quello consegnato a Henry Winkler: l'iconico Fonkie di "Happy Days" ha vinto a 72 anni il suo primo Emmy, come Miglior attore non protagonista in "Barry".

"Il trono di spade" si conferma la Miglior serie drammatica e vince il premio per il Miglior attore non protagonista a Peter Dinklage, ma non fa incetta di tutti premi importanti come nel 2016, quando conquistò 12 statuette. Questa volta deve divedere la torta con "The Crown", la produzione Netflix sulla regina Elisabetta II, a cui vanno i riconoscimenti per la Miglior attrice protagonista (a Claire Foy) e Miglior regia (a Stephen Daldry).

Il 're' delle produzioni da una sola stagione è invece "L'assassinio di Gianni Versace" che si aggiudica Miglior miniserie, Miglior attore protagonista (Darren Criss) e Miglior regia (a Ryan Murphy).

Ecco l'elenco dei premi

Miglior serie drammatica: Game of Thrones
Miglior serie comedy: "The Marvelous Mrs Maisel"
Miglior attore protagonista serie drammatica: Matthew Rhys, "The Americans"
Miglior attrice protagonista serie drammatica: Claire Foy, "The Crown"
Miglior attore protagonista serie comedy: Bill Hader, "Barry"
Miglior attrice protagonista serie comedy: Rachel Brosnahan, "The Marvelous Mrs Maisel"
MIglior attore non protagonista serie drammatica: Peter Dinklage, "Game of Thrones"
MIglior attrice non protagonista serie drammatica: Thandie Newton, "Westworld"
MIglior attore non protagonista serie comedy: Henry Winkler, "Barry"
MIglior attrice non protagonista serie comedy: Alex Borstein, "The Marvelous Mrs Maisel"
Miglior miniserie: "The Assassination of Gianni Versace: American Crime Story"
Miglior attore protagonista miniserie o film per la tv: Darren Criss, "The Assassination of Gianni Versace: American Crime Story"
Miglior attore protagonista miniserie o film per la tv: Regina King, "Seven Seconds"
Miglior Show di varietà: "Saturday Night Live"

Programs con sette o più premi - "Game of Thrones"  9; "Saturday Night Live" 8 " The Marvelous Mrs Maisel" 8; "The Assassination of Gianni Versace: American Crime Story" 7

Piattaforme tv con più riconoscimenti: HBO: 23; Netflix: 23; NBC: 16; FX Networks: 12; CNN: 8;  Amazon Prime: 8

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata