Emma Stone: Nonostante i miei sforzi non riesco ad avere le curve

Milano, 28 feb. (LaPresse) - Nel suo nuovo film 'Gangster squad', storia noir di poliziotti e criminali in una Los Angeles anni 40, Emma Stone spicca come unica quota rosa, oltre che come la più classica delle 'pupe'. "Indossavo sempre un corpetto scomodissimo, quasi non respiravo", rivela l'attrice al settimanale 'Gioia' "era quasi una sorta di stampo. Stretto in vita, si allargava un po' sui fianchi (e qui c'era qualcosa di mio, in effetti, valorizzando al massimo il seno, la mia arma segreta in questo film".

Lei, che a differenza di molte vorrebbe essere curvy, racconta: "Questa è la mia costituzione, assicuro che mangio. Vorrei farle vedere una foto di mia nonna: la chiamavano Olivia, come la fidanzata di Braccio di Ferro, perché era veramente piatta. Nonostante tutti i miei sforzi, non riesco ad avere le curve. Non sono l'unica, però: pensi a bellissime attrici del passato come Lauren Bacall o Katharine Hepburn". Facendo riferimento allo splendido cast maschile del film, aggiunge smaliziata: "Magari a lei farà piacere vedere in giro donne con le curve, io invece sono contenta quando sono circondata da bei corpi di maschi".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata