Domani il 'Premio Napoli c'è' a eccellenze capoluogo partenopeo

Napoli, 26 nov. (LaPresse) - Sarà il palcoscenico del Teatro Diana, a ospitare, domani alle 21, l'ottava edizione del 'Premio Napoli c'è', promosso dalla rivista mensile di arte e cultura l'Espresso napoletano per premiare le eccellenze della città. La serata di consegna del prestigioso riconoscimento, che si traduce in una scultura realizzata dall'artista Lello Esposito, sarà presentata, come da tradizione, da Gino Rivieccio, affiancato da Bruno Mirabile. "Ancora una volta - spiega Rosario Bianco, editore della casa editrice Rogiosi - tentiamo di portare alla ribalta la Napoli laboriosa, colta, solidale, nel segno della rappresentatività e dell'identità di una città che ancora ha molto da dire nel panorama nazionale ed internazionale".

Quest'anno il 'Premio Napoli c'è' sarà consegnato al Magnifico Rettore dell'Istituto universitario orientale di Napoli, Lida Viganoni Sciarelli, al presidente del Tribunale di Napoli Carlo Alemi, al Prefetto di Bologna Angelo Tranfaglia, al cantautore Gigi Finizio, agli imprenditori Antonio Schiano e Pasquale Esposito e alla poetessa Carla Vidiri Varano. L'ouverture della serata di martedì è affidata alle voci di Mariarca Ardito e Carmen Tedeschi. Con loro in palcoscenico i ballerini Federica Ardito e Manuel Parmigiano. Intermezzo musicale 'Viaggioinduo' a cura di Mariano Bellopede e Carmine Marigliano.

Nel corso delle sette precedenti edizioni sono molte le personalità che hanno ricevuto il prestigioso riconoscimento. Tra loro ci sono l'arcivescovo Metropolita di Napoli, Crescenzio Sepe, l'amministratore unico della maison Kiton, Ciro Paone, il musicista Eduardo De Crescenzo, il procuratore della Repubblica di Napoli, Giandomenico Lepore, lo scrittore Jean Noel Schifano e il regista Paolo Sorrentino.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata