Dolores dei Cranberries multata per 6mila euro: aggredì poliziotti
La cantante aveva tirato una testata ad un agente che la stava arrestando per disturbo della quiete pubblica

La cantante irlandese Dolores O'Riordan, leader dei Cranberries, ha ricevuto 6mila euro di multa per aver tirato una testata e aver sputato contro un agente di polizia che la stava arrestando per disturbo della quiete pubblica mentre era in volo. La cantante, di 44 anni, aveva aggredito un'assistente di volo nel viaggio tra New York e Shannon, nell'Irlanda occidentale, il 10 novembre 2014. Nel corso di un'udienza di questa mattina nel tribunale di Ennis, nella contea di Clare, il giudice Patrick Durcan ha deciso di infliggere una pena pecuniaria invece che una 'condanna penale' che avrebbe portato a una sentenza più severa.

"A mio parere, non procederò nè mi sembra giusto condannate l'imputata per questo caso", ha spiegato Durcan, che ha ricordato come O'Riordan non avesse precedente penali e si fosse pentita del suo gesto, scrivendo una lettera di scuse per le sue azioni. Secondo la sentenza, la cantante dovrà donare i soldi della multa a un'associazione dedicata al reinserimento sociale dei detenuti.

L'artista è stata condannata lo scorso dicembre per quattro reati, tra cui aggressione e ostacolo agli agenti della Polizia irlandese (Garda) che l'avevano arrestata dopo l'atterraggio dell'aereo su cui viaggiava.

Durante il suo arresto, O'Riordan, che soffre di un disturbo bipolare, ha aggredito verbalmente i poliziotti ricordando loro che lei era "un'icona mondiale" e "la regina di Limerick", la città del sud-ovest dell'Irlanda dove è nata nel 1971. L'avvocato della cantante ha dimostrato in aula che donna al momento dell'arresto soffriva di 'privazione del sonno' e 'paranoia' e che pochi mesi prima dell'incidente si era separata dal marito.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata