Dionne Bromfield: Amy Winehouse non ha mai voluto essere famosa

Londra (Regno Unito), 1 ott. (LaPresse) - Amy Winehouse non ha mai voluto essere famosa e odiava essere sotto i riflettori. A rivelarlo, secondo quanto riporta 'Female First', è stata la sua giovane protetta, la cantante Dionne Bromfield, che ha rivelato che la sua madrina era più interessata a far fare carriera a lei che a se stessa. La star dannata, che ha perso la vita prematuramente a 27 anni, dopo anni passati fra alcol e droga, ha lasciato un segno nella vita di Dionne: "Se non avessi avuto Amy non sarei arrivata dove mi trovo oggi. Amy non ha mai provato a trarre benefici da me o dai miei concerti". La Winehouse insomma, dai ritratti fatti da chi la conosceva bene, amava l'arte in sé, amava cantare e forse era troppo fragile per affrontare con equilibrio la pressione mediatica. La giovane stellina della musica ha poi aggiunto che, sebbene fosse la protetta di Amy, non ha per nulla paura di poter finire come lei perchè "mia madre si prende cura di me, lei è la mia più grande sostenitrice e se mi monto la testa lei mi riporta sulla terra. Sono una ragazza intelligente, so cosa è giusto e cosa è sbagliato".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata