Diana Krall interpreta 'Fly me to the Moon' in omaggio ad Armstrong

Los Angeles (California, Usa), 27 ago. (LaPresse/AP) - Diana Krall ha reso omaggio a Neil Armstrong durante il suo concerto di sabato sera all'Hollywood Bowl, cantando 'Fly me to the Moon' in un arrangiamento melodico. Ha detto di essere stata fortunata ad aver condiviso un "bicchiere di vino con il primo uomo a camminare sulla luna", morto sabato scorso. Poi con leggerezza, guardando il cielo buio dall'anfiteatro all'aperto, la cantante e pianista jazz ha aggiunto: "Probabilmente starà pensando 'ma devo ascoltare quella canzone di nuovo?'".

La musicista ha espresso la sua vicinanza e il suo affetto alla famiglia di Armstrong e poi, durante la sua esibizione, ha riservato un messaggio anche al marito, Elvis Costello. Infatti, nel corso della performance del suo brano classico 'I've grown accustomed to her face', la Krall ha trasformato la frase al maschile e dedicato la canzone al marito per il suo compleanno, che sabato ha compiuto 58 anni. "Buon compleanno EC" ha detto Diana Krall, chiudendo il concerto, accompagnato dalla filarmonica di Los Angeles diretta da Alan Broadbent.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata