Diagnosticato cancro alle ossa al pianista Van Cliburn

Fort Worth (Texas, Usa), 28 ago. (LaPresse/AP) - Al famoso pianista di musica classica Van Cliburn è stato diagnosticato un cancro alle ossa in stato avanzato. A dare la notizia la sua addetta stampa ieri. Il pianista 78enne è attualmente a casa sua in Texas, sottoposto a eccellenti cure e il suo morale si mantiene comunque alto, ha detto la sua portavoce, nonché amica di lunga data, Mary Lou Falcone. Cliburn ha scalato la fama internazionale nel 1958, vincendo il primo concorso internazionale Cajkovskij di Mosca all'età di 23 anni. Il virtuosismo della sua interpretazione gli valse una standing ovation di 8 minuti e i giurati sovietici furono costretti a chiedere il permesso di dare il primo premio a un americano.

Rientrò in patria, negli Stati Uniti, tra grandi festeggiamenti e una fastosa parata trionfale a New York, l'unica mai concessa a un musicista classico. Il settimanale 'Time' lo ha proclamato, dedicandogli la copertina, "il texano che ha vinto la Russia". Negli anni seguenti la popolarità di Cliburn crebbe e il giovane della piccola città di Kilgore nel Texas orientale cominciò ad infilare un sold out dietro l'altro. Il suo è stato per più di un decennio l'album di musica classica che ha venuto più di un milione di copie. Anni dopo, stanco di eseguire sempre gli stessi pezzi, che lo hanno rese celebre come il concerto n. 1 di Cajkovskij che aveva suggellato la sua vittoria a Mosca, decise di prendere un anno sabbatico nel 1978, una pausa dai tour senza sosta.

In seguito, Cliburn si trasferì da New York a Fort Worth dove attualmente vive e dove è rimasto attivo nel campo delle arti. Verso la fine del 1980 è tornato a suonare ancora una volta davanti al pubblico, ma da allora diradò notevolmente i suoi impegni pubblici. Ha suonato per tutti i presidenti che si sono susseguiti da Harry Truman in avanti. Nel 2004 gli è stato conferito il Grammy alla carriera.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata