Demi Moore concede il divorzio, basta guerra con Ashton Kutcher

New York (New York, Usa), 7 mar. (LaPresse) - Demi Moore è pronta a voltare pagina. Dopo 16 mesi dalla separazione, l'attrice 50enne ha finalmente depositato le carte per il divorzio da Ashton Kutcher. Il New York Post ha riferito che Demi si è stancata di tutte le discussioni per raggiungere un accordo patrimoniale che la soddisfacesse. L'attore di 16 anni più giovane di lei ha depositato la sua parte di documenti a dicembre, ma Demi non aveva risposto, proprio perché, da quanto trapelato, cercava un patto economico prima di consegnare i propri incartamenti.

Da quanto ha riferito un insider al giornale newyorkese, "Ashton è stato molto difficile durante i colloqui, si potrebbe anche dire che è stato ostile". Sembra quindi che l'attore della sitcom 'Due uomini e mezzo', al momento il più pagato del piccolo schermo grazie ai 24 milioni guadagnati nel 2012, sia riuscito a non separarsi dai suoi sudati risparmi senza dover combattere, e che invece Demi abbia perso la battaglia. "Si spera che gli avvocati di entrambe le parti raggiungano un accordo questa primavera, altrimentin il divorzio andrà in contenzioso e a processo" ha detto ancora la fonte.

Dopo un anno di disaccordi, Demi ha deciso di dire basta alla faida e andare avanti con la sua vita, benché ritenga di meritare una buonuscita migliore dal matrimonio, durato cinque anni e concluso tra i tradimenti di lui, che l'ha portata in una profonda depressione con tanto di ricoveri in clinica. Intanto, lui si è legato in breve tempo all'attrice Mila Kunis, sua amica di lunga data. "Ashton ha fatto molti soldi dopo aver sposato Demi -ha concluso la fonte - molti più di quanti ne abbia fatti lei, ma nonostante sia diventato famoso tramite lei, crede di non doverle così tanto".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata