De Niro ritira film su vaccini e autismo dal Tribeca Film Festival
Si tratta del documentario 'Vaxxed: From Cover-Up to Catastrophe' di Andrew Wakefield

Robert De Niro fa marcia indietro e dopo l'ondata di polemiche ha deciso di ritirare dal Tribeca Film Festival di New York il documentario 'Vaxxed: From Cover-Up to Catastrophe', che parla del legame tra vaccini e autismo. La decisione di De Niro, che è il principale fondatore della kermesse, ha sollevato numerose critiche: regista e co-autore del documentario è Andrew Wakefield, autore di uno studio pubblicato sulla rivista medica specializzata 'The Lancet' e ritirato nel 2010. A Wakefield fu anche ritirata la licenza medica, a causa della sua incapacità di scoprire i conflitti di interessi economici nella vicenda in esame e le violazioni etiche.

"La mia intenzione, nel proiettare questo film, era fornire un'occasione per parlare di un tema che è profondamente personale per me e la mia famiglia", ha detto in una nota De Niro, come riporta il New York Times. L'allusione dell'attore e regista è alla malattia di suo figlio, afflitto proprio da autismo, "ma dopo averlo rivisto nei giorni scorsi con il team del Tribeca Film Festival team e altre persone della comunità scientifica, non abbiamo ritenuto che contribuisse o che ampliasse la discussione come avevo sperato".

Le informazioni sul film sono già sparite dal sito del festival, dove invece venerdì c'erano, senza menzionare la revoca della licenza medica a Wakefield ma il fatto che il suo studio "lo avrebbe trasformato in una delle più controverse figure della storia della medicina". Il film doveva essere proiettato il 24 aprile e gli avrebbe fatto seguito un dibattito con l'autore sui temi del film.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata