Danny Boyle non dirigerà il nuovo James Bond: "Divergenze creative"
L'annuncio sul sito ufficiale da parte dei produttori e dello 007 Daniel Craig

Il regista britannico premio Oscar Danny Boyle non dirigerà più il 25esimo film della saga di James Bond per "divergenze creative". "Michael G. Wilson, Barbara Broccoli e Daniel Craig hanno annunciato che a causa di divergenze creative Danny Boyle ha deciso di non dirigere più il 25esimo Bond", lo stringato comunicato comparso sul sito ufficiale di 007, facendo riferimento ai produttori e alla star della lunga serie di film sulla spia britannica.

Il film sarà distribuito il 25 ottobre prossimo in Gran Bretagna, con la Universal che gestisce la distribuzione internazionale; MGM ed EON Productions prevedono di rilasciarlo negli Stati Uniti l'8 novembre 2019. Non è chiaro se il forfait di Boyle ritarderà la produzione, con le riprese che dovrebbero iniziare a dicembre. Boyle, scelto a maggio per dirigere la pellicola, stava iniziando il casting, secondo la rivista Variety, per la nuova Bond girl e il ruolo del cattivo.

Al momento non è stato annunciato chi sarà il sostituto, ma i produttori sarebbero stati interessati allo scozzese David Mackenzie ('Hell and High Water') e a Denis Villeneuve ('Blade Runner 2049'), prima di decidere per il regista di 'Trainspotting'. Craig dovrebbe vestire per la quinta volta i panni della leggendaria spia britannica per il 25esimo film ancora senza titolo della serie di 007.

Boyle, 61 anni, che ha vinto un Oscar nel 2009 con 'Slumdog Millionaire', avrebbe dovuto collaborare nuovamente con lo sceneggiatore John Hodge al nuovo film. La coppia ha lavorato insieme nei due 'Trainspotting', nel 1996 e nel 2017, e in 'The Beach', interpretato da Leonardo di Caprio. Boyle, che ha anche diretto 'Steve Jobs' nel 2015 e '28 Days Later' nel 2002, aveva spiegato che stava lavorando a "una grande idea" per la sceneggiatura di James Bond, ma non era sicuro se sarebbe stata realizzata. Il film dovrebbe essere l'ultimo in cui Craig interpreta la spia, dopo 'Casino Royale', 'Quantum of Solace', 'Skyfall' e 'Spectre'. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata