Daniel Radcliffe: Detesto rivedermi nei panni di Harry Potter

Londra (Regno Unito), 29 gen. (LaPresse) - E' la maledizione dei film di successo e di tutti gli attori che devono la propria celebrità a un personaggio particolare ed Harry Potter non fa eccezione. Daniel Radcliffe, che ha interpretato il maghetto in tutti i sette capitoli cinematografici della saga, ha dichiarato di odiare se stesso nei panni di Harry e di non riguardarsi mai sullo schermo. Il 22enne ha confessato al 'Mirror 'di provare un grande imbarazzo a rivedere il suo volto nei panni del maghetto, al punto tale da rifiutare ogni occasione in cui sarebbe costretto a farlo.

Gli 11 anni sul set dei film nati dalla penna di J.K. Rowling hanno lasciato a Radcliffe uno strascico di paure e di timori, che ha dovuto affrontare per non diventarne schiavo, a volte lasciandosi andare a comportamenti autodistruttivi. Nel corso delle riprese dell'ultimo capitolo, 'Harry Potter e i doni della morte', l'attore ha raccontato di avere iniziato a bere, iniziando un cammino pericoloso, ma di essere riuscito a fermarsi prima che fosse troppo tardi. Merito anche di Rosie Coker, 22 anni, conosciuta sul set di 'The woman in black', che gli ha fatto trovare l'amore.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata