Daniel Day-Lewis torna in Irlanda per 'Lincoln': Qui il mio santuario

Dublino (Irlanda), 22 gen. (LaPresse/AP) - Daniel Day-Lewis è tornato con orgoglio in Irlanda per la première del suo ultimo film, 'Lincoln'. "Da quando mi sono trasferito qui 20 anni fa, questo luogo per me è stato un santuario, lo era quando ero un bambino e lo sarà per sempre" ha detto l'attore, che ha la doppia cittadinanza inglese e irlandese, quest'ultima ottenuta nel 1993. "Sentire di aver contribuito alla cultura in qualsiasi modo è una bellissima sensazione. Sono sempre felice di essere qui" ha aggiunto l'attore, figlio del poeta anglo-irlandese Cecil Day-Lewis.

Sul red carpet con l'attore c'erano la co-protagonista Sally Field e il regista Steven Spielberg, tutti e tre candidati agli Oscar per il film che in tutto ha ottenuto 12 nomination agli Academy Awards (tra cui miglior film e miglior attore non protagonista per Tommy Lee Jones). La pellicola è anche quella con più nominations ai Bafta, ovvero i British Academy Film Awards, con 10 candidature. Lewis ha già vinto un Golden Globe come miglior attore per il suo ritratto di Abraham Lincoln, che potrebbe portargli il terzo Oscar dopo le performance ne 'Il petroliere' (premiato nel 2008) e 'Il mio piede sinistro' (premiato nel 1990). I Bafta saranno consegnati a Londra il 10 febbraio, mentre la cerimonia degli Oscar si terrà a Hollywood il 24 febbraio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata