Da Stephen King a Mark Ruffalo, il mondo piange Harry Dean Stanton
Il noto caratterista è morto all'età di 91 anni, a Los Angeles

Il suo ruolo più noto era protababilmente quello di Travis in Paris, Texas il film di Wim Wenders che nel 1984 vinse la Palma d'Oro. Ma di personaggi Harry Dean Stanton ne ha interpretati quasi un centinaio. L'attore è morto a Los Angeles, all'età di 91 anni, addolorando moltissimi colleghi e fan che negli anni hanno avuto modo di apprezzare il suo talento di caratterista.

Al cinema non si avvicinò subito: il suo debutto è datato 1957, quando Stanton aveva 31 anni ed era laureato in giornalismo e arti radiofoniche. Da quel momento però il set divenne la sua casa e l'attore negli anni è riuscito a vivere la settima arte a 360 gradi: nella sua filmografia ci sono piccoli film indipendenti come blockbuster hollywoodiani, titoli diventati cult e altri subito dimenticati.

Harry Dean Stanton era uno degli attori preferiti di David Lynch (per cui ha recitato in quattro film: Cuore selvaggio, Fuoco cammina con me, Una storia vera e Inland Empire - L'impero della mente) ed era anche amico stretto di Francis Ford Coppola, che nella seconda parte de Il Padrino gli assegnò il ruolo di un agente Fbi a protezione di un testimone. Tra i titoli più importanti in cui ha recitato ricordiamo Nick mano fredda, Alien, Il miglio verde, L'ultima tentazione di Cristo e persino il cine-comic The Avengers. Ha lavorato fino all'ultimo tanto che tra i suoi ultimi lavori compaiono la terza stagione di Twin Peaks, andata in onda solo lo scorso maggio, e l'esordio alla regia di John Carroll Lynch, Lucky, presentato quest'estate al Locarno Film Festival.

Tantissimi i colleghi e le celebrità che hanno voluto salutarlo sui social network

 

 

Stephen King lo ricorda nell'adattamento cinematografico del suo romanzo Christine e dice "Eri fantastico".

Quel film era diretto da John Carpenter che sul web ha ricordato così l'attore. "Harry Dean era un uomo meraviglioso. Era gentile e generoso e amava suonare. Ho amato dirigerlo e mi mancherà molto. Riposa in pace"

 

David Lynch dice: "Se ne è andato un grande. Non c'è nessuno come Harry Dean"

Joss Whedon, che lo ha diretto in The Avengers, scrive: "Inarrestabile. Non riesco a immaginarmelo mentre riposa"

Mark Ruffalo, che nel film interpretava Hulk, ha condiviso sui social network una scena in cui recitano insieme e scrive: "Grazie per averci regalato i tuoi film, la tua musica e te stesso come essere umano"

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata