Da Jova a Ramazzotti e Mannoia, concerto tributo a Pino Daniele: in 45mila al San Paolo
A tre anni e mezzo dalla morte del grande cantautore napoletano, oltre quaranta colleghi sul palco hanno ridato vita alle sue canzoni

Pino Daniele si riprende lo stadio San Paolo di Napoli. O meglio, lo riprendono per lui i suoi amici di sempre. Perché 'Pino è' è stato questo, un concerto tributo tra amici. A quasi tre anni e mezzo dalla morte del grande cantautore napoletano, oltre quaranta colleghi e compagni di una lunga vita artistica hanno risposto all'unisono alla chiamata e sono accorsi nel capoluogo campano per ricordare la sua carriera e la sua anima. E non solo loro: in 45mila sono arrivati al San Paolo per partecipare alla serata, oltre a tutti coloro che l'hanno seguita in diretta su Rai1 e sui più importanti network radiofonici, per una volta tutti eccezionalmente uniti nel ricordo di Pino.

La sua, è un'assenza che pesa, ingombrante. È quasi impossibile cantare Pino Daniele, se non sei Pino Daniele. Ma l'affetto di amici e colleghi colma, anche se solo in parte, quel vuoto. Ad emozionare in avvio di serata, una virtuale apertura live di Daniele con 'Yes I know my way', proiettato sui maxi schermi, proprio come se fosse lì, insieme ai suoi concittadini.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata