Crollo del -25% delle presenze nei cinema, resistono i cinepanettoni

Roma, 27 dic. (LaPresse) - Risulta negativo il consuntivo del box office natalizio 2012, che ha registrato 1.873.000 presenze in sala il 25 e 26 dicembre: -25% rispetto ai due giorni del Natale 2011. L'incasso va peggio con 14.034.000 euro e il 23% in meno rispetto all'anno passato. Il film più visto quest'anno nei due giorni di Natale e Santo Stefano è stato 'Colpi di fulmine', Universal-Filmauro, con 395mila spettatori e un incasso di 2.787.000 euro.

Al secondo posto ci sono 'I 2 soliti idioti', distribuito da Medusa, con 318.000 spettatori e 2.366.000 euro, ma il secondo posto per incasso va a 'Lo Hobbit', Warner, con 2.416.000 euro. Il raffronto con le cifre del 2011 migliora se si guarda il periodo dal week end prima di Natale fino al 26 dicembre: 5.497.000 dal 13 al 26 dicembre 2012 contro i 5.481.000 dell'anno scorso. Osservando la classifica Cinetel, al quarto e quinto posto ci sono 'Vita di Pi' del premio Oscar Ang Lee (486.000 euro) e 'Ralph Spaccatutto' (380.000 euro).

Il confronto mese su mese rispetto al 2011, -21% per biglietti venduti, ora è a quota -10%, ma per un confronto generale delle festività sarà opportuno aspettare il 6 gennaio. Nel giorno di Natale il cinema italiano ha incassato il 33,9% in meno rispetto all'anno precedente, in cui pure aveva registrato una flessione: quest'anno si è incassato 5.346.103 euro (con 714.052 biglietti strappati), l'anno scorso l'ammontare è stato di 7.581.207 euro (pari a 1.029.437 biglietti), il disavanzo risulta quindi di 2.235.000 euro. Negli Usa al primo posto del box office natalizio si trova il film di Tom Hooper, 'Les Miserables', tratto da Victor Hugo, che ha debuttato in 2.800 sale incassando intorno ai 18 milioni di dollari. Secondo posto per 'Django Unchained' di Quentin Tarantino, che si è portato a casa 15,5 milioni di dollari malgrado il divieto ai minori, e al terzo posto c'è 'Lo Hobbit' con 10,8 milioni di dollari.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata