Corona sul sex tape Belen: Qualcuno dovrà pagare, famiglia è con lei

Milano, 21 ott. (LaPresse) - "Mi atterrò solo alla giustizia, senza colpi di testa: intendiamo agire legalmente. Voglio che Belen sia tutelata nel modo migliore possibile. E andrò a fondo in questa vicenda. Questa storia non finisce qui: qualcuno deve pagare per ciò che ha fatto". Fabrizio Corona è pronto a dare battaglia e vendicarsi su chi ha umiliato la sua Belen Rodriguez con il video hard che ha fatto il giro della rete, mentre è caccia all'anonimo utente 'Wlagnocca' che per primo lo ha caricato online. La showgirl soffre in silenzio, come spiega il paparazzo alla rivista 'Top'. "Che cosa dovrebbe fare lei? Ci sta male, ovviamente, ma può solo andare avanti per la sua strada - spiega - ormai quel video è uscito ed è circolato, non si può certo tornare indietro".

La vicenda non ha alterato però il loro rapporto: "Io e lei non siamo mai stati più vicini e uniti di come siamo ora - afferma Corona - siamo felici e innamorati come non mai". E nemmeno quello con i suoi genitori è stato scalfito. "I genitori sanno del video - aggiunge il fotografo - la madre era in Italia per il suo compleanno, ma Belen ha voluto dirlo di persona a tutti e due, perché ha un rapporto bellissimo con i suoi e non tiene loro nascosto niente. Sono molto dispiaciuti per la figlia, come lo sarebbe qualsiasi genitore al posto loro. Ma non l'hanno minimamente giudicata". Anche Cecilia Rodriguez ha preso le difese della sorella, dalle pagine del settimanale Chi. "La diffusione del video è una cattiveria allucinante - ha detto - Belen non ha fatto niente di male, non ha nulla di cui vergognarsi: il sesso lo fanno tutti".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata