Milano, Corona presenta il suo libro con una 'squadra' di 100 ragazzi: "È l'inizio di un movimento politico"

L'ex fotografo dei vip lancia 'Non mi avete fatto niente': "Non meritavo tutti questi arresti, ma se pensano di fermarmi si sbagliano"

"E' già l'inizio di un movimento politico". Parola di Fabrizio Corona, che a Milano ha presentato il suo libro 'Non mi avete fatto niente' facendosi accompagnare da 100 ragazzi con felpe rosse e nere nello spazio scelto per l'evento. Con lui anche il figlio 16enne Carlos, avuto dalla ex moglie, Nina Moric.

"Il carcere è una grandissima sofferenza. Sono stato arrestato per cose non gravissime: non mi meritavo tutti questi arresti", ha affermato Corona durante la presentazione. "E la quinta volta che mi arrestano, ma io continuo ad aprire uffici, a fare marketing, ad aprire brand. Pensano di fermarmi ma in realtà mi fanno una grandissima pubblicità", ha aggiunto l'ex fotografo dei vip, intervistato dal conduttore di 'Non è l'arena', Massimo Giletti. "I segni te li porti dentro ma non li vuoi mostrare - ha proseguito Corona -, non sarò mai più quello di prima: ho perso la mia innocenza e non dormo mai sereno".

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata