Concerto per le vittime di Sandy a New York, sul palco i big del rock

New York (New York, Usa), 13 dic. (LaPresse/AP) - Bruce Springsteen, Jon Bon Jovi, Pink Floyd, Rolling Stones, Eddie Vedder, The Who e Alicia Keys: ecco soltanto alcuni degli artisti che si sono esibiti ieri sera durante il concerto '12-12-12' organizzato al Madison Square Garden di New York per le vittime dell'uragano Sandy, che a novembre si è abbattuto sulla costa orientale degli Stati Uniti. Presenti anche i Nirvana, che hanno cantato con Paul McCartney.

MILIONI DI SPETTATORI. Lo show è stato trasmesso da 37 reti tv negli Usa e da altre 200 in tutto il mondo, nonché su oltre 30 siti web, tra cui YouTube e Yahoo. Decine di teatri, di cui 27 solo a New York, hanno trasmesso lo spettacolo in diretta. Secondo gli organizzatori, i potenziali spettatori sono stati circa 2 miliardi e solo con la vendita dei biglietti, il cui prezzo era compreso tra 150 e 2.500 dollari, sono stati raccolti 30 milioni di dollari. I proventi saranno distribuiti tramite la Robin Hood Foundation alle popolazioni colpite dalla supertempesta.

SPRINGSTEEN E JON BON JOVI. Il primo a salire sul palco è stato Springsteen, originario dello Stato di New Jersey. Ha aperto il concerto con 'Land of Hope and Dreams' e 'Wrecking Ball' e ha parlato del processo di ricostruzione introducendo il brano 'My City of Ruins', notando che la costa del New Jersey è sempre stata un posto aperto a tutte le persone, indipendentemente dalle loro origini e reddito. "Prego che questa qualità continui a contraddistinguere la costa di New Jersey e a renderla un posto speciale", ha affermato. Ad un certo punto 'The Boss' ha invitato sul palco il suo vicino di casa, Jon Bon Jovi, anche lui nato in New Jersey, e i due hanno cantato insieme 'Born to Run' e 'Who Says You Can't Go Home'. "Credo che si tratti del più grande raduno di vecchi musicisti inglesi mai visto al Madison Square Garden", ha commentato ironicamente Mick Jagger dopo essere salito sul palco, aggiungendo: "Se piove a Londra, dovete venire ad aiutarci".

EDDIE VEDDER CON I PINK FLOYD. I Who hanno mostrato foto di devastazioni causate da Sandy durante il brano 'Pinball Wizard', mentre Alicia Keys ha chiesto al pubblico di tenere i cellulari accesi in alto mentre cantava il brano 'No One'. Eric Clapton ha sostituito la chitarra acustica con quella elettrica in 'Nobody Knows You When You're Down and Out' e 'Crossroads' ed Eddie Vedder si è unito ai Pink Floyd in 'Comfortably Numb'. "Non possiamo chiacchierare, abbiamo solo 30 minuti", ha spiegato al pubblico Roger Waters. Tra le celebrità salite sul palco anche Billy Joel, Kanye West e l'attore Adam Sandler.

LA DEVASTAZIONE DI SANDY. L'uragano Sandy ha provocato la morte di 140 persone negli Usa, di cui 104 a New York e in New Jersey. La tempesta ha allagato vaste zone nella regione e ha lasciato milioni di persone senza l'elettricità e riscaldamento per diversi giorni. Solo a New York sono state distrutte o danneggiate 305mila unità abitative.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata