Cohen è morto nel sonno dopo una caduta notturna in casa
Il cantautore è scomparso lo scorso 7 novembre all'età di 82 anni

Il cantautore Leonard Cohen è morto nel sonno, dopo essere caduto nel mezzo della notte nella sua casa di Los Angeles. Lo ha reso noto, attraverso un comunicato pubblicato sul sito Cohencentric, il manager dell'artista, Robert Kory. "La morte è stata improvvisa, inaspettata e pacifica", ha precisato Kory. Cohen è morto lo scorso 7 novembre all'età di 82 anni, ma il suo decesso è stato reso noto tre giorni dopo. Nel comunicato che era stato pubblicato su Facebook non erano state fornite le cause del decesso. "Penso alla miscela unica di mio padre di auto-disapprovazione e dignità, alla sua eleganza accessibile, al suo carisma senza audacia, alla sua galanteria d'altri tempi", aveva scritto nell'ultimo saluto al padre il figlio Adam Cohen.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata