Clooney, un centinaio di invitati e multe per chi viola la segretezza

Venezia, 26 set5. (LaPresse) - Saranno un centinaio gli invitati al matrimonio dell'anno, quello tra George Clooney e l'avvocato libanese Amal Alamuddin. La maggior parte sono da parte della sposa, e verranno distribuiti tra l'hotel Cipriani e l'Amman Resort di Piazzale Roma, l'hotel superlusso a settestelle in palazzo Papadopoli. La tre giorni di feste, partita oggi ufficialmente e che comincerà con il ricevimento di questa sera all'hotel Cipriani, è stata organizzata dalla madre della sposa, Bharia, una giornalista di un quotidiano libanese. I rumors di alcuni rotocalchi inglesi vorrebbero che i due si siano già sposati in segreto a Laglio, sul lago di Como, dove l'attore ha la sua villa.

I più informati, però, avrebbero smentito e assicurano che le firme sui registri verranno messe a Venezia, davanti all'ex sindaco di Roma Walter Veltroni, cerimoniere d'eccezione. Per il weekend lungo Clooney e futura consorte non hanno badato a spese per tenere lontani curiosi e scocciatori: la coppia, infatti, ha assunto più di 400 bodyguard. Lunedì, il giorno del matrimonio, verrà interdetto il traffico nella fondamenta ai piedi del ponte di Rialto, quella che porta a Ca'Farsetti, sede del municipio di Venezia, dalle 12 alle 14. Cerimonia riservatissima, e guai a chi sgarra: la multa per chi diffonderà notizie e fotografie di cerimonia e ricevimento (vale per gli invitati, a cui è arrivata via mail in questi giorni la richiesta di massima riservatezza, come per il personale di albergi e ristoranti) è di 5 milioni di dollari.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata