Clooney presenta Suburbicon a Venezia: "Nuvola nera sull'America"
George in Laguna per il suo ultimo film da regista in concorso alla 74esima Mostra del cinema

C'è una "nuvola nera" sopra agli Stati Uniti, "la gente è arrabbiata, con se stessa e per la direzione in cui stanno andando il Paese e il mondo". Che George Clooney sia politicamente impegnato non è una novità, e la conferma viene dal suo ultimo film da regista, il sesto, 'Suburbicon', presentato in Laguna e in concorso alla 74esima Mostra del cinema.

La sceneggiatura è firmata dallo stesso Clooney, dai fratelli Joel e Ethan Coen, che la idearono negli Anni ottanta per poi lasciarla chiusa in un cassetto, e da Grant Heslov. Protagonisti l'amico di lungo corso Matt Damon, Julianne Moore, Noah Jupe e Oscar Isaac. Suburbicon è una pacifica e idilliaca comunità periferica caratterizzata da case a buon mercato e giardini ben curati, il luogo perfetto dove crescere una famiglia. È esattamente quello che stanno facendo i Lodge nell'estate del 1959, ma la comunità si dimostra non così idilliaca quando si trova a dover accogliere la prima famiglia nera della zona.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata