Clint Eastwood si oppone a richieste divorzio e nega alimenti a ex moglie

Los Angeles (California, Usa) 21 dic. (LaPresse) - Clint Eastwood si rifiuta di pagare gli alimenti all'ex moglie, Dina. L'attore 83enne, che pare disponga di un patrimonio di circa 350 milioni di dollari, ha respinto le richieste presentate dalla moglie nell'istanza di divorzio, opponendosi al suo mantenimento e alla custodia fisica della figlia alla sola madre. E' il sito Tmz a rivelare che Clint è pronto a combattere l'istanza depositata da Dina, giornalista tv. Due mesi fa Dina Eastwood ha chiesto il divorzio dopo 17 anni, citando "differenze inconciliabili" e facendo richiesta per la custodia fisica della figlia 16enne della coppia, Morgan, e il mantenimento per assicurarsi la continuità del suo stile di vita.

Clint Eastwood ha affermato però di aver preso un accordo prematrimoniale prima delle loro nozze nel 1996. Attualmente l'attore hollywoodiano sta uscendo con Erica Tomlinson fisher, l'ex moglie dell'ex fidanzato di Dina, Scott Fisher. Dina Ruiz sembra non serbare rancore nei confronti del marito affermando di non attribuire una colpa diretta a Clint per la fine del matrimonio: fattori esterni e persone intorno a loro hanno determinato la rottura della coppia.

Su Twitter l'ex moglie di Eastwood ha scritto: Non mi piace leggere cose negative su Clint, lui è una persona meravigliosa, di buon carattere, probabilmente l'uomo più dolce che abbia mai incontrato e penso ancora di aver sposato una brava persona". Ospite al Bethenny Frankel talk show la Ruiz ha aggiunto di non aver mai preso in considerazione il divorzio nella sua vita e ha sempre pensato che a lei non sarebbe mai successo. Ma il suo desiderio era di "non piangere per tre giorni di fila".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata